Buon Compleanno a Vladimir Derevianko

Vladimir Derevianko

Oggi lo splendido danzatore Vladimir Derevianko compie 62 anni, ma chi lo direbbe? Nessuno se si guardano queste sue recentissime foto! Raccontare ai lettori della nostra rivista chi è stato ed è Derevianko ci sembra assolutamente superfluo per questo ci limitiamo a fargli tanti auguri e scegliamo invece di pubblicare le splendide parole che stamane ha scritto sua figlia Alexandra su Facebook :

Vladimir Derevianko con la figlia Aleksandra

“Buon Compleanno ad un papà che non ha smesso un giorno di dimostrare la sua devozione al suo lavoro, ad un papà che con la sua Arte ha emozionato il mondo, ad un papà che è cresciuto in un paesino di campagna in mezzo alla Siberia, ad un papà che è scappato dall’Unione Sovietica grazie ad un grande amore, ad un papà che ha combattuto per sé stesso, ad un papà che non smette mai di cercare di essere padre.
Tanti Auguri al Ludwig, al Drosselmeyer, al Paganini, al Mercuzio, all’Uccello di fuoco, al Petruška, al Rosso e Nero più emozionanti della sua epoca. Un’epoca in cui solo chi non aveva la possibilità di essere libero aveva bisogno di esprimersi per essere libero. L’epoca in cui vigeva il silenzio in teatro dopo un passo a due o assolo commovente, l’epoca in cui non era la tecnica a fare da padrone, ma l’anima del movimento.
Come un tempo anche oggi a correre o fare lezione. Welcome 62, anche se lontani!!!”

Derevianko con Laura Comi

In questo breve testo Alexandra ha fatto un sunto di tutta la carriera del padre, mettendo in risalto di lui non solo le talentuose doti di danzatore, ma descrivendoci un carattere volitivo e passionale, qualità che senza dubbio hanno contribuito a fare di lui il grande artista che è. Come giustamente sottolinea la figlia, Derevianko ha vissuto il momento migliore della danza, quello in cui i teatri erano ancora considerati un luogo sacro in cui non si osava neppure respirare durante un assolo di un ballerino, i tempi in cui si dava più importanza a sentimento ed interpretazione piuttosto che all’altezza delle gambe.

Ma Vladimir è sempre in pista, anche ai tempi odierni, continuando la sua attività personale nonché quella di docente per i fortunati allievi che si trovano sotto la sua ala. Complimenti davvero a questo uomo speciale.

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi