Last Work della Batsheva Dance Company a Ferrara in esclusiva per l’Italia

AL TEATRO COMUNALE DI FERRARA IN ESCLUSIVA PER L’ITALIA
LA BATSHEVA DANCE COMPANY PRESENTA LAST WORK

Domenica 25 novembre, alle ore 18, va in scena lo spettacolo più atteso della stagione di danza del Teatro Comunale di Ferrara.

Per la rassegna di danza contemporanea la Batsheva Dance Company, compagnia ai massimi livelli del panorama mondiale, presenterà in prima nazionale e in esclusiva per l’Italia al Teatro Comunale di Ferrara Last Work di Ohad Naharin, il coreografo israeliano autore della pièce.

Naharin, che ha guidato la compagnia dal 1990 al 2018 (con una sola, breve interruzione nella stagione 2003-2004) segnandone profondamente il lavoro, introduce lo spettacolo con questa riflessione: “Quale potrebbe essere il ruolo della danza per permettere una migliore comprensione delle istanze e delle culture altrui? L’arte può insegnare la virtù di una nuova soluzione e il vantaggio di rinunciare a idee preconcette. La danza in particolare insegna che connotazioni nazionali, religiose, geografiche ed etniche non hanno importanza.”

Last work è uno spettacolo che si fonda sulla costruzione di relazioni fra individui che consentano di superare ogni differenza e ogni diffidenza. È uno spettacolo di fortissimo impatto, in cui l’ineluttabilità dello scorrere del tempo viene scandita dalla presenza di un personaggio che corre senza interruzione su un tapis roulant posto sul fondo della scena, mentre i 16 danzatori, immersi in un’atmosfera contemplativa e quasi onirica, si muovono in una danza astratta che è lentissima e quasi “trattenuta” nella parte iniziale, per poi rivelarsi via via carica di una energia dirompente.

Strettamente connessa alla tecnica “gaga” ideata da Naharin allo scopo di esplorare le potenzialità del corpo su più dimensioni, la pièce porta in scena un ricco ventaglio di movimenti, lontani dal linguaggio codificato della danza classica. Si susseguono al rallentatore torsioni e piegamenti che sfidano la legge di gravità, corpi che paiono liquefarsi e ondulare per poi passare in modo repentino a fortissime accelerazioni con effetti imprevedibili e di grandissimo impatto.

Ne risulta una coreografia che conferma la qualità eccezionale del disegno coreografico e di tutta la compagnia: uno spettacolo potente, che rimarrà impresso nel ricordo del pubblico come i tanti capolavori che Ohad Naharin e la Batsheva dance Company hanno regalato in questi anni al pubblico di tutto il mondo.

Ohad Naharin è nato nel 1952 in Israele. Si avvicina alla danza nel 1974, si perfeziona negli Stati Uniti e collabora, tra l’altro, con la Martha Graham Dance Company, l’israeliana Bat-Dor e il Ballet Béjart du XXe Siècle a Bruxelles. Nel 1980 a New York crea con la moglie, Mari Kajiwara, la Ohad Naharin Dance Company; il successo delle sue creazioni lo porta a ricevere commissioni di nuovi lavori, tra l’altro, da Batsheva Dance Company, Kibbutz Contemporary Dance Company e Nederlands Dans Theater. Dal 1990 viene nominato alla direzione artistica della Batsheva Dance Company, dove rimane sino al 2018, con l’interruzione della sola stagione 2003-2004, nella quale è impegnato come coreografo residente. La sua straordinaria inventiva e l’unicità del suo vocabolario coreografico lo rendono uno dei coreografi più richiesti al mondo.

La Batsheva Dance Company è considerata una delle più importanti compagnie di danza contemporanea. Unitamente all’ensemble Batsheva Junior, la compagnia ha un organico di 34 danzatori provenienti non solo da Israele e ha un calendario di oltre 250 recite l’anno. Creata nel 1964, fino al 1975 la compagnia ha avuto la supervisione artistica di Martha Graham. Ohad Naharin ne assume la direzione artistica nel 1990 e a partire da quegli anni sperimenta un innovativo linguaggio di movimenti, Gaga, che arricchisce e rivoluziona il lavoro dei performer. I danzatori della compagnia collaborano attivamente al processo creativo e possono esprimere il loro talento nell’annuale progetto “Batsheva Dancers Create”. Batsheva Dance Company è compagnia residente al Suzanne Dellal Centre di Tel Aviv.“

INFO E VENDITA 0532 202675, www.teatrocomunaleferrara.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi