Grandi coreografi per grandi balletti. Le favole più belle raccontate a passo di danza

Non si sono ancora spenti i riflettori sul libro Stelle della danza sotto il cielo di Nervi, il libro che Francesca Camponero ha pubblicato l’anno scorso e che ha visto anche il nostro coinvolgimento nella presentazione a Nervi, e subito la nostra autrice più prolifica ha deciso di dare alle stampe una nuova fatica: Grandi coreografi per grandi balletti. Le favole più belle raccontate a passo di danza.

Il libro trae spunto dalla raccolta del materiale usato per le conferenze introduttive che Francesca tiene presso l’Auditorium del Carlo Felice, ogni qualvolta la danza approda nel Teatro Lirico genovese. Come di consueto, si rivolge a un pubblico di appassionati, oltre che agli addetti ai lavori, e chi ha assistito ad almeno una di queste presentazioni non può dubitarne. Francesca non pensa a un balletto come a un oggetto di ricerca, ma a un qualcosa di vivo e presente, qualcosa che deve soprattutto emozionare e far dimenticare, almeno per la durata della sua rappresentazione, ogni stato d’animo negativo.

Il libro è dedicato a Lia Musarra, già prima ballerina all’Arena di Verona, ma soprattutto grande amica di Francesca Camponero. Entrambe hanno vissuto, ed è lì che si sono conosciute, l’esperienza della scuola di danza fondata da Mario Porcile in via Luccoli a Genova.

Il libro è edito da ILMIOLIBRO del Gruppo Espresso ed è acquistabile online su:

Riportiamo la nota in quarta di copertina e  alcune delle immagini che abbelliscono il volume, oltre a quella nella testata di questo post, tratta dal Lago dei cigni per la coreografia di Jean-Christophe Maillot.

Questo volume è stato creato per un lettore appassionato al mondo della danza, non per un addetto ai lavori.

Potremmo meglio definire questo lettore uno “spettatore”  che ha voglia di accostarsi ai capolavori di ieri e di oggi, che vuole conoscere ed interessarsi maggiormente alle trasformazioni subite nell’arte careutica attraverso i balletti più famosi del repertorio classico.

Un volume semplice e scorrevole per chi, scegliendo di vedere uno spettacolo di balletto classico, voglia arrivare preparato per poter apprezzare con consapevolezza quanto vede.

I sette balletti di cui mi sono piacevolmente impegnata a raccontarne la storia( Il lago dei Cigni, Giselle, Carmen, La bella Addormentata, Coppelia Romeo e Giulietta, Lo Schiaccianoci) , e le varie versioni dei coreografi che hanno fatto la gloria della danza da metà novecento fino ai giorni d’oggi, sono i titoli che maggiormente si leggono sui cartelloni dei più importanti teatri italiani ed esteri. Quei titoli che sono stati e saranno sempre di gran richiamo per il pubblico che non smetterà di amare il balletto e le sue stelle.

E senza dubbio ogni spettacolo di balletto, anche il più noto, può essere fonte di maggior godimento, se di questo si riescono a catturare quei segreti e quei dettagli (tanto storici quanto tecnici) che una buona direttiva può dare.

Questo è l’intento del mio libro che spero piaccia e riesca ad trasmettere al mio potenziale “lettore- spettatore” quei valori artistici e poetici che non hanno tempo e che nel tempo rimarranno per sempre.

L’Autrice

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi