Ottima performance degli allievi dell’Ecole Supérieure de Dance de Cannes

Creata nel 1961 dalla ballerina di cui porta il nome, l’Ecole Supérieure de Danse de Cannes Rosella Hightower (ESDC) è stata e continua ad essere una delle più grandi accademie di danza classica e contemporanea a livello internazionale. Da quando è stata fondata e per volere della Hightower l’accademia vuol essere tanto un luogo aperto a tutti gli appassionati della danza, quanto una concentrazione di svariate culture e nazionalità che aspirano ad una formazione professionale. Oggi, come sappiamo, la scuola è diretta da Paola Cantalupo e propone un insegnamento multidisciplinare basato sull’equilibrio delle tecniche classiche e contemporanee e sull’insegnamento di altre pratiche corporee. La formazione include un gran numero di esperienze sceniche, in particolare nell’ambito degli spettacoli del Cannes Jeune Ballet (CJB), vero e proprio trampolino per l’inserimento nella professione.

La giovane compagnia è un vero fiore all’occhiello nel panorana della danza internazionale perché oltre a mettere in luce i nuovi talenti che si sono formati all’interno dell’accademia presenta anche nuove creazioni che coreografi di fama internazionale (il più delle volte usciti propria dall’ESDC) creano proprio per i ragazzi di Cannes.

Paola Cantalupo, che dopo la scomparsa di Rosella Hightower, ha accettato il delicato incarico di proseguire il progetto innovatore della sua fondatrice ha svolto sin dall’inizio il suo operato nel rispetto del passato, ma con grande apertura sul presente verso la costruzione del futuro all’interno di un progetto che sposa la mondializzazione come un’evoluzione inevitabile.

Sabato 28 febbraio 2017 alle ore 20,30 al Theatre Croisette di Cannes vi è stato il Gala des entreprises et partenaires con un programma diviso in due parti in cui gli allievi degli ultimi corsi hanno dato dimostrazione di quanto imparato ed elaborato in questo loro percorso che li sta per lanciare verso il mondo professionale della danza. Una prova che hanno superato a pieni voti soprattutto per quanto riguarda il contemporaneo che li trova tutti preparatissimi e consapevoli.

foudre-2n-sternalski
Foudre (foto Sternalski)

Nella prima parte delllo spettacolo sono state molto apprezzate le due coreografie: Tribulation di Julien Guèrin e Petit Symphonie di Davide Bombana. In ambedue i brani si è ammirata la tecnica neoclessica dei danzatori esaltata dai ruoli femminili che richiedevano le punte ai piedi pur eseguendo passi più vicini al contemporaneo. La seconda parte ha senza dubbio fatto apprezzare la nuovissima e toccante coreografia Les Gens du coin di Christophe Garcia in cui una delle danzatrici faceva anche uso della voce per indurre suoi compagni un po’ ribelli a seguire le sue direttive. Ma lo spirito di libertà si sa è più forte di qualunque imperativo e anche lei, alla fine, ha dovuto soccombere riconoscendo questo valore unico ed indiscusso. A chiudere un brano straordinario firmato a quattro mani da Claude Brumachon e Benjamine Lamarche, Foudre. Qui  i ragazzi erano devvero immersi “anema e core” in quanto stavano facendo all’interno di un suggestiva atmosfera scandita dal rumore della pioggia sempre crescente. Sei splendidi ballerini uniti come in una danza tribale, trascinati appunto dal “foudre”, il fulmine, capace di  infondere in loro una forza tanto grande da portarli (paradossalmente) con leggerezza verso il sublime. Il gruppo danza e danza ancora fino ad essere esausto, ma felice, il tutto pompato fino all’estremo tanto da uno stato di esaltazione continua.

Paola Cantalupo ha raccontato che la presenza di Brumachon durante le prove finali ha dato la giusta carica ai ragazzi, completando ad hoc un perfetto lavoro di sincronia e passione. Del resto, come da progetto dell’Accademia, i ballerini che danzano nel Cannes Jeune Ballet perfezionano la propria formazione di interpreti attraverso il confronto con la realtà del mestiere di artista coreografo e sviluppano il loro impegno in questa direzione.

Francesca Camponero

[In alto: Foudre (foto Sternalski)]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi