Tecniche di Danza moderna presso l’Accademia Nazionale di Danza

Screenshot 2016-06-17 06.08.39Caterina Rago lancia il progetto Tecniche di Danza Moderna presso l’Accademia Nazionale di Danza in Roma a partire da Settembre 2016. Con cinque insegnanti provenienti da New York City, Kenneth Topping, Maurizio Nardi, Pablo Ruvalcaba, Ryoko Kudo e Bradley Schelver, Rago sviluppa un programma di studi mirato a incentivare lo sviluppo di un nuovo movimento, una nuova cultura di danza nella città di Roma.

Dedicato esclusivamente alla promozione della Danza Moderna, Tecniche di Danza Moderna, offre possibilità di studio, approfondimento, opportunità di lavoro e progetti per danzatori professionisti e coreografi. Per la prima volta in Italia, artisti di fama internazionale saranno invitati a condividere le loro esperienze e conoscenze con studenti italiani per un intero anno accademico.

Caterina Rago mira a un istruzione superiore. L’educazione artistica è una parte importante del suo lavoro: nel corso degli anni ha divulgato la sua esperienza attraverso workshop e masterclass su tutto il territorio Italiano, un dovere essenziale e parte integrante delle sue attività. Rago si è prefissata l’obiettivo di creare un progetto che possa divenire un punto di riferimento per il territorio italiano, una vera e propria casa per i danzatori, realizzando il programma a costi ridotti per porre rimedio alle difficoltà economiche dello studiare all’estero e far respirare agli studenti italiani un’ aria internazionale. Far respirare Arte!

Sulle orme e i successi ottenuti negli anni ’70 grazie alla Compagnia Teatrodanza Contemporanea di Roma e dal Centro Professionale di Danza Contemporanea dei primi visionari quali Elsa Piperno e Joseph Fontano, oggi Rago, sente il desiderio di continuare a seminare lungo il lavoro svolto dai suoi primi mentori, che la hanno da sempre ispirata per essere andati avanti con grande passione e professionalità.

Dobbiamo tornare a introdurre, impostare e rafforzare la danza nella cultura italiana per poter crescere, puntando sulla qualità del lavoro, prendendo come esempio la cultura della danza americana che mira ad un sistema di collaborazione e non di divisione! Dobbiamo sgrigiare il sistema, eliminado la tanta danza e la tanta mediocrità. Nutrire il desiderio dei giovani danzatori italiani, aiutarli a conoscere, soddisfacendo le loro curiosità e piaceri non attraverso un attestato, una borsa di studio, ma attraverso un valido riconoscimento; un meccanismo professionale di pura disciplina e rigore che li aiuterà a guardare con occhi nuovi.

Progetto in dettaglio (date, insegnanti, ecc.)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi