Anche i soldati hanno capito che fare danza classica cura lo stress

Il ballo è un’esperienza positiva, non solo perché suscita in maniera quasi istintiva il divertimento, ma anche perché permette a livello chimico di alleggerire la tensione nervosa e la depressione in cui facilmente si cade ogni giorno. Questo è stato confermato anche dallo studio della Orebro University, in Svezia. Insomma depressione, stress e mal di testa possono benissimo essere alleviati da una regolare attività di danza. Danzare per la gioia del movimento, non tanto per la perfezione della performance, è cosa che rinforza l’autostima e la consapevolezza di saper affrontare i problemi della vita quotidiana.

Del resto, è già noto che l’attività fisica in sé e per sé migliora l’autostima e la situazione psicologica.

Corea 3

Protagoniste sono le endorfine, sostanze chimiche che donano piacere e gratificazione e che aiutano a combattere lo stress. Per altro il ballo aiuta a superare la timidezza e ha un’altra valenza: insegna a darsi degli obiettivi e a raggiungerli con gradualità. In più la danza tiene sveglio il cervello, che deve ricordare le sequenze coreografiche e ripeterle, e allena i riflessi. Inoltre attiva contemporaneamente più aree cerebrali: i centri che presiedono alla coordinazione motoria, le aree sensoriali (come quella uditiva), il lobo limbico, che presiede alle emozioni, e i centri della memoria.

E tra tutti le forme e stili di danza pare che la danza classica, che sappiamo essere un mondo a parte, e che non è certo classificabile come un semplice ballo, è quella che maggiormente infonde benefici al corpo ed alla mente. Certo non è una disciplina facile da seguire, in quanto comporta molta determinazione, fatica, tempo e sacrifici, ma se la si esercita anche in maniera non professionale si otterranno questi sicuri giovamenti:

Corea 2Sin dall’inizio si notano mutamenti della postura, la schiena ne giova particolarmente per via delle posizioni che occorre assumere; l’elasticità, la muscolatura e la colonna vertebrale si allungano, si sviluppano; la figura si snellisce, ci si rassoda e si diventa più aggraziati; la muscolatura si allunga e si tonifica, i glutei e la pancia si rassodano moltissimo; migliora l’equilibrio, che in molte posizioni è fondamentale.

Ecco perché una volta alla settimana, come delle vere e proprie ballerine, un gruppo di quindici soldati della Corea del Sud, hanno deciso di abbandonare divise e stivali per applicarsi alla danza classica. Le lezioni – che hanno avuto inizio lo scorso anno – hanno già ottenuto dei risultati : il gruppo che aveva intrapreso il corso per alleviare tensione e stress, ci ha preso talmente gusto che è riuscito addirittura a mettere in scena il “Lago dei cigni” di Tchaikovsky.

I soldati/danzatori oltre che svagarsi, hanno constatato quanto fare danza classica sia molto utile per il loro rafforzamento muscolare. Tra Corea del Nord e Corea de Sud (formalmente ancora in guerra) c’è la frontiera più minata e blindata del mondo e allora se non si balla c’è davvero da star giù di morale!

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi