A Como una serata da favola con il Gran Ballo dell’Ottocento

TEATRO SOCIALE DI COMO e
COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA
presentano

GRAN BALLO DELL’800 sul LAGO DI COMO
L’EMOZIONE DI UNA SERATA DA FAVOLA
19 Maggio 2018, ore 19.00

Un particolare del Teatro Sociale di Como (foto di Alessia Santambrogio)

Sabato 19 maggio dalle ore 19.00 il Teatro Sociale di Como riprende una prestigiosa tradizione cittadina che da metà Ottocento fino a circa gli anni Sessanta del Novecento ogni anno riscuoteva molto successo e coincideva con l’apertura della stagione lirica: il Gran Ballo in platea.

La Compagnia Nazionale di Danza Storica, diretta da Nino Graziano Luca, regalerà l’emozione romantica per eccellenza, portando il pubblico a vivere un vero e proprio sogno ottocentesco tra abiti storici e un’atmosfera regale.  Il GRAN BALLO DELL’800 SUL LAGO DI COMO, un evento nato dallo spettacolo Gran Ballo dell’800 che da molti anni viene ospitato in Italia e all’estro all’interno di Teatri, Castelli, Palazzi, Ambasciate.

Sembra impossibile e invece accadrà davvero! Vivere la magia e l’atmosfera romantica di un Gran Ballo del XIX secolo. Assaporare la gioia ed il tremito dell’abbraccio di un valzer, dell’armonia di una quadriglia, della freschezza di una contraddanza.

 Il Gran Ballo in platea al Teatro Sociale di Como negli anni ‘50

ATMOSFERE D’ALTRI TEMPI, ABITI OTTOCENTESCHI, BUFFET IMPERIALE,
PORTERANNO IL PUBBLICO INDIETRO NEL TEMPO PER DANZARE TUTTI INSIEME.

Il Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como vedrà aprirsi le danze con straordinari ballerini (provenienti da molte città italiane e da alcune capitali europee) in eleganti frac e preziosi abiti crinolina che eseguiranno Valzer, Quadriglie, Contraddanze, Mazurche tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo e dai più incantevoli film in costume. Sarà un evento elegante, divertente ed emozionante anche per il repertorio musicale: da Rossini a Strauss, da Verdi a Ziehrer, da Bellini a Ciajkovsky e Puccini.

Il Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como non sarà solo uno splendido evento da gustare ma sarà anche coinvolgente, infatti oltre a far vivere ad ogni partecipante la favolosa suggestione ottocentesca, osservando l’esecuzione di danze spettacolari, coinvolgerà ciascuno nel gioco brioso e divertente del ballo. Il pubblico si inserirà dall’inizio della serata in un’atmosfera d’altri tempi di cui diventerà immediatamente protagonista. Alle ore 18.30 i 150 ballerini della compagnia faranno il loro ingresso danzato in teatro, in seguito apriranno le danze in platea  con un repertorio di inizio ‘800 che rende omaggio all’epoca di nascita del Teatro (1813) per poi invitare i partecipanti a danzare insieme a loro.

Oggi sorprendere, stupire, divertire un pubblico abituato a viaggiare, vedere e conoscere mille cose, non è facile. Il Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como offrirà invece un momento magico, unico e inimitabile che rimarrà nei ricordi e nelle emozioni degli ospiti grazie alla trama modulare con cui è concepito, finalizzata alla partecipazione attiva e al coinvolgimento reale degli intervenuti. Come si può intuire, è proprio un grande incontro quello della Compagnia Nazionale di Danza Storica con il Teatro Sociale di Como. L’evento è promosso con la finalità di un fundraising: il ricavato verrà infatti destinato ai lavori di ristrutturazione in atto al Teatro Sociale.

Il 20 maggio ci sarà uno Shooting fotografico ed un’Estemporanea d’arte nei luoghi simbolo della città con i “partecipanti in costume dell’800” che si presteranno nel ruolo di modelle e modelli per i pittori ed i fotografi che si concluderà a pranzo con un “Dejuner sur l’herbe”.

DA DOVE NASCE IL GRAN BALLO

Il Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como è frutto della passione intellettuale, dello slancio creativo e dell’accuratezza filologica delle ricerche del direttore Nino Graziano Luca che plasma le indicazioni tratte dai testi dell’epoca in veri e propri capolavori del bello, facendole diventare patrimonio collettivo ed accessibile a tutti.

I manuali di riferimento del Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como, recuperati nella sua ricerca quasi trentennale dal M° Nino Graziano Luca, sono: Lezioni di ballo giusta l’uso delle civili conversazioni, di Crespi del 1830; Il vademecum indispensabile del ballerino, di Poletti del 1867;  Repertorio di danza e figure di cotillon per l’eletta società di Della Croce del 1886;  Il nuovo precettore della danza domestica di Folega del 1868; Manuale dei balli di società ossia il maestro di ballo in famiglia, di Innocenti del 1883; Nuovo trattato sulla danza con varie figure di cotillon, pubblicato da Verri nel 1891; Manualetto dei balli di società, edito da Giovan Battista Rossi nel 1868; Der Tanz, scritto da Max Von Boehn; The Social Dances of the Nineteenth Century in England di P.J.S. Richardson; Analysis of the London Ballroom di Thomas Tegg del 1825; English Dancing Master di John Playford; la Raccolta di balli di società, pubblicata da Ardini nel 1887; Uniche danze nobili italiane dedicate alla Real Casa di Savoia di Giovetti del 1888; Il valzer, di Remi Hess; Le Quadriglie – Metodo teorico e pratico di D’Aquino del 1891; De la walse au tango di Boulenger.

Tra i costumi del Gran Ballo dell’800 sul Lago di Como alcuni sono originali altri sono stati realizzati da sartorie artigianali richiamandosi ai quadri ottocenteschi, alle pubblicazioni d’illustrazione d’antan, alle indicazioni provenienti dai saggi o colte per sfumature dai romanzi di Tomasi di Lampedusa, Dickens, Balzac, Flaubert, Mann, Tolstoj, Stendhal o ancora dai figurini pubblicati nelle riviste specializzate del tempo.

COMPAGNIA NAZIONALE DI DANZA STORICA

Da 28 anni Nino Graziano Luca coltiva la passione per le danze storiche collaborando con numerose Università ed Associazioni Europee alla ricerca ed al recupero delle coreografie originali pubblicate dai Maestri di Ballo nei Manuali dell’epoca. Fondando la Compagnia Nazionale di Danza Storica, ha dato vita ad un Corpo di Ballo composto da danzatori professionisti e ad un gruppo di circa 500 appassionati di tutte le età che hanno i costumi dell’800 di proprietà e ballano le coreografie corali di Valzer, Mazurca, Polca, Quadriglia, Contraddanza che ha recuperato nella sua ricerca. Al momento il repertorio supera le 300 coreografie ed è riassunto nel libro “Gran Balli dell’800“. 

La Compagnia Nazionale di Danza Storica ha organizzato numerosissimi eventi come: il Gran Ballo del Bicentenario del Congresso di Vienna a Schonbrunn, il Gran Ballo per il Governatore di Astraskhan in Russia,  il Gran Ballo dell’800 per il Re e la Regina della Malesia a Kuala Lumpur allestito anche per i Cavalieri di Malta nel Palazzo Storico di La Valletta ed a Budapest, il Gran Ballo di Sissi al Palazzo Brancaccio di Roma, il Gran Ballo del Regno delle Due Sicilie alla Reggia di Caserta.

Hanno partecipato anche a diverse trasmissioni televisivi italiane e molte straniere hanno dedicato loro filmati e servizi.

INFO
La serata avrà inizio alle ore 19.00
Il buffet imperale sarà allestito in Sala Pasta e in Sala Canonica.
Ingresso + buffet: 100€
Biglietti in vendita presso la biglietteria del Teatro e online su www.teatrosocialecomo.it

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi