La cittadinanza del corpo. La presentazione

I mantovani chiamati a raccolta per un progetto molto speciale
APERTE LE AUDIZIONI PER
LA CITTADINANZA DEL CORPO
Azioni coreografiche a cura di Virgilio Sieni

Presentazione del progetto sabato 16 ore 15 Palazzo Te, Mantova

Nell’anno di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, i mantovani potranno vivere una esperienza molto speciale a Palazzo Te. Sono aperte le candidature per partecipare al progetto La cittadinanza del corpo a cura di Virgilio Sieni, uno tra i più importanti danzatori e coreografi nel panorama europeo.

Virgilio Sieni

Virgilio Sieni, attualmente direttore della Biennale di Venezia Settore Danza, ha ideato per la città di Mantova un progetto composto da azioni coreografiche che vedranno protagonisti i danzatori della sua Compagnia insieme ai cittadini.
Il progetto, che sarà presentato a Palazzo Te (Sala polivalente) sabato 16 aprile alle ore 15, guarda all’umano, all’individuo e al territorio, per far emergere una mappa del gesto intesa come il percorso dell’uomo di oggi in risonanza con la natura del paesaggio, con le tracce antropologiche, artistiche e sociali della città.

L’invito è rivolto ai cittadini di tutte le età, tra i 10 e gli 80 anni (danzatori, performer, attori e persone senza conoscenze specifiche di danza; coppie di madri e figli e padri e figli). La partecipazione è gratuita.

Sarà sviluppato un laboratorio d’indagine sull’arte del corpo e dello spazio attraverso un percorso articolato di pratiche – composto da sessioni di prove di creazione con Virgilio Sieni e con i suoi assistenti che si svolgeranno da fine aprile a metà luglio – per dar vita a un ciclo di azioni coreografiche interpretate da una piccola comunità del gesto generata spontaneamente con l’adesione all’evento mantovano.

Il tutto sfocerà in una performance a Palazzo Te il 21 e il 22 luglio: le azioni coreografiche prenderanno vita dalla relazione spaziale e umanistica con gli spazi del museo e con il pubblico, libero di camminare e sostare tra le scene, creando una propria drammaturgia di ritorni, richiami, risonanze e memorie.
“Ci serviamo del corpo e della natura del gesto – spiega Virgilio Sieni – per riflettere sui luoghi e lo sguardo: abitare gli spazi di Palazzo Te con un rinnovato senso poetico della frequentazione e riflettere nuovamente sul senso dello sguardo, inteso come l’origine dei nostri spostamenti. Il gesto racchiude dentro e fuori di se, la storia della vita delle persone, e queste storie sono la materia umana, tracciato delle esperienze future. Il racconto del corpo diviene il territorio per riflettere sugli elementi primari del nostro abitare il mondo: gravità, sguardo, postura, la relazione con l’altro, il modo di accogliere ed essere accolti. In questo senso intendiamo tracciare una mappa di danze, di azioni coreografiche quali rappresentazione di questa geografia intima, indicibile, comprensiva dell’altro”.

La cittadinanza del corpo è una produzione del Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te con il Museo Civico di Palazzo Te e la Compagnia Virgilio Sieni, con il supporto organizzativo di Segni d’Infanzia Associazione.
Il modulo di partecipazione, gratuita, è scaricabile dal sito www.centropalazzote.it.

Ufficio stampa Delos: delos@delosrp.it – 02.8052151

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi