Ultimo appuntamento open air di Ra.I.D.

Ra.I.D Festivals 2021
I mille volti della danza contemporanea al
Chiostro Monumentale di S. Chiara di Solofra
Domani domenica 12 settembre dalle 20
“Cred’io ch’ei credette ch’io credesse”
e poi “Bluebell clean it or leave it”

I mille volti della danza contemporanea disegnano l’edizione 2021 di Ra.I.D. Festival, la rassegna interregionale di danza contemporanea realizzata con il patrocinio del Comune di Solofra che gode del riconoscimento del Mic. Domani, domenica 12 settembre dalle 20, ultimo appuntamento al Chiostro Monumentale di S. Chiara di Solofra (dal primo ottobre ci si sposterà a Palazzo Ducale).

Cred’io ch’ei credette ch’io credesse (foto di Sabrina Cirillo

In scena prima “Cred’io ch’ei credette ch’io credesse” della Compagnia Interno 5 di Antonello Tudisco e poi “Bluebell_clean it or leave it” produzione Cornelia Performig Arts di e con Francesco Russo.

LE PERFORMANCE Dante Alighieri, la Divina Commedia, Canto XIII, Inferno. L’ installazione performance parte da qui. Un’azione che si concentra sulla capacità dell’uomo di cercare un percorso che lo porti verso una direzione di ricerca di un equilibrio in grado di traghettarlo verso una maggiore consapevolezza fisica e mentale. Regia e coreografia di Antonello Tudisco; concept Vincenzo Ambrosino; collaborazione artistica Sara Lupoli; video e luci Antonello Tudisco; fotografie Sabrina Cirillo, musica Valerio Middione.

Interno5 sviluppa una serie di attività volte alla produzione di spettacoli in cui i linguaggi della danza e del teatro si fondono alla ricerca di nuove capacità espressive. Le sue produzioni sono ospitate in importanti festival e teatri in Italia e all’estero, tra cui la Biennale di Venezia, il festival Zawirovania di Varsavia, il TanzMesse di Düsseldorf, Kilowatt festival, Ravello Festival, con tournée in Italia, Germania, Cina, Polonia, USA, Macedonia.

Clean it or leave it

Con “Clean it or leave it” il lavoro ruota principalmente intorno all’immagine della lavatrice come pretesto per raccontare della miseria umana, del disagio dell’epoca contemporanea e della voglia che le persone hanno di liberarsi dallo sporco impregnato nei propri abiti, nella propria pelle e in ciò che li circonda. Di e con Francesco Russo, produzione Cornelia Performig Arts.

Cornelia è una compagnia di danza fondata a Napoli nel 2019 da 5 artisti campani – Nyko Piscopo, Nicolas Grimaldi Capitello, Leopoldo Guadagno, Francesco Russo ed Eleonora Greco – con l’intento di mettere insieme le competenze, i diversi registri stilistici, l’eterogeneità dei linguaggi dei membri fondatori e degli artisti associati. Da qui la volontà di organizzare, promuovere e produrre attività legate allo spettacolo dal vivo. L’obiettivo artistico dell’associazione è quello di unire linguaggi differenti presentando Cornelia come icona di innovazione.

INFO UTILI Per l’ingresso agli spettacoli è obbligatoria la prenotazione.

Per ulteriori informazioni info@raidfestivals.com; 338 661 2660.

[Nella foto in alto: Thread, BorderlineDanza, rappresentato l’1 settembre]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi