I Grupo Corpo inaugurano la nuova stagione di danza del TCVI nella loro unica data italiana

Al via domenica 11 novembre alle 20.45 la nuova stagione di danza del Teatro Comunale Città di Vicenza, Vicenza Danza edizione n.23, con l’unica data italiana del tour europeo 2018 dei Grupo Corpo; la Compagnia dei Fratelli Pederneiras sarà infatti al Comunale di Vicenza in esclusiva nazionale con un programma che prevede due recentissime creazioni, Dança Sinfônica creata nel 2015 per celebrare i quarant’anni di attività della Compagnia e Gira del 2017, in prima visione assoluta sui palcoscenici italiani, un brano avvincente e misterioso per le implicazioni etniche e spirituali che propone. La stagione di danza, realizzata con la consulenza artistica di Loredana Bernardi, è e resta il fiore all’occhiello della programmazione artistica del TCVI in quanto propone una rassegna che porta in palcoscenico le migliori compagnie e le espressioni più interessanti della scena contemporanea internazionale.

Dança Sinfônica

Come di consueto da molti anni gli spettacoli di danza sono preceduti dagli Incontri con la Danza, in cui giornalisti, critici, studiosi, incontrano il pubblico per dialogare sulle poetiche, gli stili, gli interpreti e quindi arricchire l’esperienza della danza con suggestioni e approfondimenti. Domenica 11 novembre alle 20.00 al Ridotto, sarà Marinella Guatterini a condurre l’incontro pubblico: saggista, critico ed esperta di danza, Marinella Guatterini  recensisce per “Famiglia Cristiana”, “IlSole24Ore” e teatroecritica.net. È autrice di due testi fondamentali per la storia del balletto classico e della danza contemporanea, “L’ABC del Balletto” e “L’ABC della Danza” e docente universitaria in prestigiosi atenei italiani e stranieri. Nel 2011 ha varato Ric.ci: Reconstruction Italian  Choreography – Anni ’80-’90, progetto  pluriennale sulla memoria storica della coreografia italiana e la sua ricostruzione. Ha curato l’evento coreografico multimediale “Attraverso i muri di Bruma” di Billy Cowie alla Fondazione Prada di Milano.

La Compagnia Grupo Corpo, fondata da Paulo Pederneiras (a tutt’oggi direttore artístico dell’ensemble) nel 1975 a Belo Horizonte, rappresenta l’eccellenza della danza contemporanea brasiliana. Dopo i primi lavori, che da subito riscuotono grande successo (Maria Maria e Preludios) Rodrigo Pederneiras diventa coreografo stabile (1978) segnando in modo inconfondibile la cifra stilistica del gruppo. Lo stile della Compagnia rimane basato sulle tecniche classiche ma si rinnova continuamente, prendendo spunto e suggestioni da generi e culture molto diverse, creando una cifra ibrida che diventa il loro “marchio di fabbrica”. E ovunque nel mondo la Compagnia di Belo Horizonte è riconosciuta per la sua originalità: una fusion eclettica di danza brasiliana, con i suoi ritmi particolari e le influenze etniche che si innesta nel rigore della danza di ispirazione neoclassica.

Dança Sinfônica

Nell’unica data italiana al Comunale di Vicenza i Grupo Corpo (saranno poi a Lubiana e in Francia) – lo spettacolo è sold out, biglietti disponibili solo in caso di rinuncia dei possessori – presenteranno due brani densi di suggestioni liriche, costruiti alla ricerca delle radici più profonde: il primo, Dança Sinfônica esalta l’originalissimo vocabolario dei movimenti costruiti dal coreografo attraverso la decostruzione della forma, per giungere a nuovi virtuosismi amplificati dalla musica sinfonica creata appositamente da Marco Antônio Guimarães. La creazione è stata commissionata a Rodrigo Pederneiras nel 2015 per celebrare il quarantennale della Compagnia e porta in scena l’evoluzione e le “tappe” del particolarissimo stile dei Grupo Corpo; la coreografia rievoca i migliori balletti della compagnia, mentre sullo sfondo scorrono le foto dei danzatori e degli “addetti ai lavori” che negli anni hanno contribuito al successo dello straordinario ensemble.

Gira

Il secondo brano Gira (percorsi) del 2017 – una novità assoluta per la scena italiana – si nutre di suggestioni etniche di ispirazione religiosa, con musica composta ed eseguita appositamente, un percorso poetico ispirato alla rappresentazione dei culti primitivi afro-brasiliani, i rituali dell’Umbanda che mescolano la religione afrobrasiliana (candomblé), il cattolicesimo e il kardecismo (una particolare forma di spiritismo) con i catimbò, lo spiritismo degli indios americani.

La musica ritmata e mixata dei Metà Metà, accompagna sinuosamente questo crogiolo di riti ancestrali che diventa esplosione coreografica grazie ai bravissimi danzatori avvolti (tutti, donne e uomini) nelle ampie, roteanti, gonne bianche.

Entrambe le coreografie sono firmate da Rodrigo Pederneiras, mentre le scene sono di Paulo Pederneiras, i costumi di Freusa Zechmeister, le luci di Paulo e Gabriel Pederneiras.

I danzatori in scena saranno: Ágatha Faro, Bianca Victal, Carol Rasslan, Dayanne Amaral, Edésio Nunes, Edmárcio Júnior, Edson Hayzer, Elias Bouza, Filipe Bruschi, Grey Araújo, Helbert Pimenta, Janaina Castro, Karen Rangel, Luan Batista, Lucas Saraiva, Malu Figueirôa, Mariana do Rosário, Rafael Bittar, Rafaela Fernandes, Sílvia Gaspar, Williene Sampaio, Yasmin Almeida.

La stagione artistica del Teatro Comunale di Vicenza è realizzata grazie al sostegno dei soci della Fondazione – Comune di Vicenza, Regione del Veneto, Fondazione Cariverona – ai partner Fondazione Antonveneta, Gruppo Mastrotto, Develon, Colorcom, agli sponsor Pesavento, Inglesina, Gruppo AIM, Confartigianato Vicenza, Gruppo ICM, Ferretto Group, Anthea Spa e con i sostenitori Gioiello Italiano, Confcommercio Vicenza, Burgo Group, Lions Club, Cantine Vitevis, Rotary Club, Telemar; media partner è Il Giornale di Vicenza.

La stagione di danza 2018/2019 del TCVI è realizzata con i contributi del Ministero per i beni e le attività culturali, la Camera di Commercio di Vicenza e la Fondazione Giuseppe Roi.


Biglietti per lo spettacolo e abbonamenti alla stagione si possono acquistare alla Biglietteria del Teatro Comunale, viale Mazzini 39, (biglietteria@tcvi.it  tel. 0444.324442) aperta dal martedì al sabato, dalle 15.00 alle 18.15, sul sito del teatro www.tcvi.it, agli sportelli di Intesa Sanpaolo ex Banca Popolare di Vicenza e un’ora prima degli spettacoli.
I prezzi dei biglietti sono: 36 euro il biglietto intero, 31 euro il ridotto over 65 e 20 euro il ridotto under 30 per gli spettacoli della stagione di danza; per la danza al Ridotto sono invece: 15 euro il biglietto intero e 10,60 euro il ridotto over 65 e il ridotto under 30.
Gli abbonamenti Danza (7 spettacoli in Sala Grande), in vendita fino a domenica 11 novembre, costano: 210 euro l’intero, 182 euro il ridotto over 65 e 126 euro il ridotto under 30.
Gli abbonamenti Mini Danza (3 spettacoli in Sala Grande), in vendita fino a domenica 25 novembre, costano: 96 euro l’intero, 87 euro il ridotto over 65 e 60 euro il ridotto under 30.
Gli abbonamenti Danza al Ridotto (4 spettacoli al Ridotto), in vendita fino a sabato 23 febbraio, costano: 50 euro l’intero e 35 euro il ridotto over 65 e il ridotto under 30.

[Nella foto in alto: Gira]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi