Second Hand – Di Seconda Mano, a Napoli va in scena la creatività giovanile

Second Hand – Di Seconda Mano XVI edizione
in scena la creatività giovanile

Sedicesima edizione di Second Hand – Di Seconda Mano, storica rassegna di danza contemporanea, ideata da Gabriella Stazio, il cui intento è la promozione della coreografia d’autore e della creatività giovanile. Quest’anno la rassegna si terrà il 6, 7 e 8 novembre alla Galleria Toledo – Teatro Stabile d’Innovazione di Napoli. Tre giorni intensi che vedranno andare in scena coreografi nazionali e internazionali, secondo lo spirito della rassegna che mette insieme “spezzoni” di arte e tante brevi suite di autori diversi, ispirandosi a Merce Cunningham e a una sua famosa creazione del 1970.

Ad animare la prima serata della rassegna due coreografie che vedranno in scena il Performing Arts Group – Compagnia Giovani di Movimento Danza con una coreografia firmata da Sonia Di Gennaro, “Strade parallele” e una performance con canto, ballo e live music firmata da Rossella Fusco, dal titolo “Un corpo-preview”.

Nella seconda serata si vedrà “Kosmograph” dell’Associazione Campania Danza, coreografia Annarita Pasculli, regia di Pasquale De Cristofaro. Uno spettacolo ispirato al testo “I quaderni di Serafino Gubbio, opetatore” di Luigi Pirandello, nel 150esimo anniversario della nascita del gande autore.

Mercoledì 8 novembre, infine, andrà in scena “VOXsolo” idea regia e coreografia di Ariella Vidach, artista croata che ha vissuto per una decina di anni in America dove si è formata con i più significativi coreografi della generazione moderna e postmoderna: Trisha Brown, Twyla Tharp, Dana Reitz, Steven Petronio, Steve Paxton, Bill T. Jones.

Il programma delle tre serate

Lunedì 6 Novembre ore 20:30

Strade parallele
Performing Arts Group – Compagnia Giovani Movimento Danza
Regia e coreografia Sonia Di Gennaro
Danzano Susy Abbate, Martina Galardo, Francesca Gifuni, Maria Cristina Puca
Durata 20 min circa
Come note su un pentagramma,  i corpi  danzano su uno spartito musicale, ognuno seguendo il proprio cammino. Strade che corrono parallele sulle vie della danza e della musica, si cercano,  si scrutano, senza toccarsi mai. O forse no?
Mondi paralleli e possibili incontri in un gioco di sliding doors nella nuova coreografia di Sonia Di Gennaro per il Performing Arts Group –  Compagnia Giovani Movimento Danza.

Performing Arts Group
Conosciuta anche come Performing Arts Group, la Compagnia Giovani nasce come occasione di promozione e sperimentazione per i danzatori che partecipano al corso annuale Performing LAB.
Nel suo repertorio numerose coreografie firmate da Gabriella Stazio, insieme a coreografie di Fortunato Angelini, Sonia Di Gennaro, Anabella Lenzu, Sara Nesti e Michele Simonetti.
La Compagnia Giovani si caratterizza sia per programmi e produzioni di impianto tradizionale sia per la creazione di eventi speciali e performance coreografiche innovative che riflettono i nuovi linguaggi e le nuove tendenze della danza contemporanea internazionale.

Un corpo – preview
Direzione Artistica e Regia Rossella Fusco
Coreografa,Danzatrice Rossella Fusco
1ttrice,Danzatrice,Cantante Francesca Fedeli
Attrice,Danzatrice,Cantante Katia Girasole
Danzatrice Valeria D’Antonio
Pittore,Autore dei monologhi,attore Luca Russo
Musicista dal vivo Antonino Talamo
Costumista Concetta Iannelli
Durata preview 25 min
Noi siamo”fuori”, fuori dal nostro corpo, dispersi nel deserto emotivo della vita d’oggi. Eppure il corpo manda dei segnali, ci parla chiaramente, ma non possiamo ascoltarlo…essendo fuori da esso. Il corpo racconta la nostra storia, contiene il nostro vissuto e le nostre emozioni, ci parla dei nostri bisogni, delle carenze e pienezze, ci indica dove andare e quando fermarci, quando ripartire o semplicemente quando stare….nel silenzio. Basterebbe ascoltarlo e seguirlo.
L’arte come pittura, poesia, musica, danza e’ una  possibilità per poter ”rientrare”,  per riportare a casa la propria consapevolezza, per riprendersi il contatto e la pienezza del nostro essere.

Rossella Fusco
Diplomata in danza moderna presso “Movimento Danza” a Napoli, vince una borsa di studio dalla compagnia Zappala’ danza a Catania.Successivamente e’ a Roma come danzatrice per Mvula Sungani e “Botega”diE. Celli,  e a Napoli in tour con Giuseppe Parente.
Nel 2004 vince una borsa di studio a New York “ presso la compagnia di Jennifer Muller,nello stesso anno entra nella compagnia “Leesaarthecompany”dove sara’ membro stabile fino al 2008.A new York insegna danza , studia vari stili di Afro e latin jazz,gaga training,contact, e lavora con vari corografi tra cui Erick Montes e Maija Garcia danzatori della Bill T Jones, Nia Love, Natasa Trifan.
A Napoli collabora con vari artisti proponendo vari progetti coreografici ”si t’o sapess dicere”,”Le donne di Klimt” con Susanna Sastro, ”T’ammore”con Gennaro Cimmino,e al napoliteatrofestival.
Danzatrice nell’”Orestea” 2015-16 presso Teatro Stabile di Napoli e attualmente coreografa nuovi suoi progetti tra cui”Un corpo”;  insegna”elementi di danza” presso il Teatro Stabile di Napoli.
Insegnante di Pilates e Hatha Yoga in vari centri di Napoli e presso la propria associazione culturale”spaziomovimento”.

Martedì 7 Novembre ore 20:30

Kosmograph
Associazione Campania Danza
Coreografie Annarita Pasculli
Regia  Pasquale De Cristofaro
Danzatori Cristian Cianciulli, Giorgio Loffredo, Silvia Manfredi, Nunzia Prisco
Attori Rosanna Di Palma, Alfonso Liguori, Giovanni Pisciotta.
Durata 60 min
Kosmograph è un’azione scenica che, sciogliendo i nodi di una imbarazzante, quanto contraddittoria narratività, drammatizzata di tante pagine pirandelliane, si risolve in un flusso di immagini-azioni tendenti a recuperare la profonda costruzione paradossale e ambivalente, inquieta e inconscia del suo immaginario. In un serrato confronto tra il corpo teatrale e il corpo cinematografico, lo spettacolo intende approfondire i rapporti nuovi tra la realtà e l’immaginazione in un universo artistico che si sta ripensando radicalmente rispetto a una tradizione che non regge più e cede sotto i colpi di uno spirito iconoclasta e avanguardista che ne determinerà il suo definitivo tramonto. Nel momento in cui tutto sembra congiurare contro l’uomo a favore di una realtà post-umana, ci è sembrato opportuno ritornare al Pirandello ultimo dei “Giganti” e alla sua dolente e inconclusa poesia.

Associazione Campania Danza
Nata nel 1987 grazie al suo direttore artistico Antonella Iannone,  l’Associazione Campania Danza nasce con l’obiettivo di diffondere l’arte in tutte le sue espressioni, con particolare attenzione a quella tersicorea.  Dall’87 ad oggi, molte i festival, le rassegne ed eventi che hanno l’hanno vista coinvolta in primo piano. Tra le ultime produzioni: lo spettacolo dal titolo Punto&Virgola, testo e regia di Roberto Lombardi con coreografie di Antonella Iannone e  Mediterraneo, spettacolo di teatro-danza, di Pasquale De Cristofaro, coreografie di Annarita Pasculli.

Mercoledì 8 Novembre ore 20:30

vidach-2
Ariella Vidach

VOXsolo
Ariella Vidach
Idea e regia  Ariella Vidach, Claudio Prati
Coreografia e danza Ariella Vidach
Interazione e composizione audio Paolo Solcia
Interazione e composizione grafica Sebastiano Barbieri
Set Design Claudio Prati
Costumi AiEP
Produzione 2014 / COMPAGNIA ARIELLA VIDACH – AIEP
Organizzazione AiEP
Con il contributo di: MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI, COMUNE DI MILANO, REGIONE LOMBARDIA – NEXT LABORATORIO DELLE IDEE, DECS CANTONE TICINO, SWISSLOS, DAC CITTÀ DI LUGANO
Durata 40 min
Vox Solo è un’azione performativa interattiva che crea uno spazio/paesaggio dove l’interprete reinventa il rapporto con le espressioni essenziali e alterabili quali la voce, i suoni, le immagini. Si cerca nella ricchezza espressiva della voce umana, nella sua forza evocativa a cui è dato un ruolo chiave nello sviluppo drammaturgico e che, in questo flusso di dati, diventa un elemento di coesione oltre che generatore di immagini.

Ariella Vidach
Coreografa e danzatrice Nata ad Umag nel 1956 (Croazia), ha vissuto negli Stati Uniti per una decina d’anni, dove si forma artisticamente con i più significativi coreografi della generazione moderna e postmoderna: Trisha Brown, Twyla Tharp, Dana Reitz, Steven Petronio, Steve Paxton, Bill T. Jones. Inizia a produrre sue coreografie nel 1980 ed i suoi lavori vengono presentati negli Stati Uniti, in Canada, Germania, Olanda, Francia, Svizzera, nella Repubblica Slovacca, in Slovenia e Macedonia.
Nel 1988 è co-fondatrice di AiEP Lugano e nel 1996 crea a Milano la compagnia di danza Ariella Vidach – AiEP con la quale realizza gli spettacoli multimediali con tournée, laboratori e seminari che partecipano a Festival e Rassegne in Italia, Turchia, Canada e Stati Uniti. All’inizio del 2005 viene inaugurato all’interno della Fabbrica del Vapore di Milano il DiDstudio, centro di formazione, promozione e ricerca sulla danza contemporanea.

La rassegna si svolge nell’ambito del progetto CUNAE Nuove generazioni di artisti – Pratiche e processi per il ricambio generazionale dei giovani talenti 2015/2017.

Costi Biglietto : Intero  € 8,00 – Ridotto  € 5,00

[Foto in alto: Ariella Vidach]

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi