Swan Lake di JAS Art Ballet contro la violenza sulle donne

locandina-swan-lakeNon c’è dubbio che il rapimento con conseguenziale incantesimo sulla bella principessa Odette trasformata dal mago Rothbart in cigno sia una vera e propria violenza,  e su questo punto ha fatto leva la Compagnia JAS ART BALLET diretta da Sabrina Brazzo ed Andrea Volpintesta per il loro nuovo spettacolo dal titolo “Swan Lake” che debutterà  il 14 Maggio 2017 al Teatro Carcano di Milano.

La compagnia, nata oramai cinque anni fa, nel 2012, per iniziativa dei due noti danzatori scaligeri, è composta da giovani danzatori italiani che hanno come solida base quella della danza classica, ma che sono in grado di spaziare anche attraverso la tecnica contemporanea e neoclassica. E proprio grazie alla freschezza del gruppo,  l’obiettivo della compagnia è quello di avvicinare i giovani al mondo della danza e del teatro, oltre che interessare un pubblico più profano attraverso idee e proposte artistiche nuove.

Questa nuova versione di “Swan Lake” porta la firma del coreografo Giorgio Azzone ed è stata commissionata dai due direttori artistici della compagnia, Andrea Volpintesta e Sabrina Brazzo. Mantenendo la partitura musicale originale di Tchaikovsky, Azzone ha voluto dare a questo balletto un’interpretazione nuova ed attuale, utilizzando come idea principale della storia il tema della Violenza sulle donne.

andrea-volpintesta-e-sabrina-brazzo-1
Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta

La drammaturgia del Balletto originario viene resa dal coreografo di Acquaviva più reale e moderna (anche attraverso l’uso del linguaggio della Danza Contemporanea), ma senza perdere quel velo di magia che rende questo balletto un pilastro della Storia della Danza. Il focus della vicenda è incentrato sulla protagonista femminile Odette, una donna dall’animo sensibile e puro che scopre, nel corso della storia, di avere anche un forte temperamento in grado di salvare per sempre il proprio destino. Promessa sposa di Siegfried, Odette viene tratta in inganno da Rothbart, uomo tenebroso ed affascinante, il quale abusando di lei la trasforma per sempre in Cigno bianco (simbolo della lussuria,come sostenne Vincent de Beauvais nella sua opera Speculum Majus). Ma per fortuna il destino di Odette che sembra segnato,  verrà stravolto grazie all’aiuto di tutti gli altri Cigni, che qui altro non sono che tutte le donne vittime di violenze.

sabrina-brazzo-1
Sabrina Brazzo

Ed ecco che il messaggio arriva chiaro: l’amore puro e sincero, vince su ogni altra cosa e la violenza è un’azione che va punita.

Protagonisti dei ruoli principali saranno le due etoiles Sabrina Brazzo, Odette/Odile, e l’affascinante Andrea Volpintesta che non poteva che incarnare il seducente Rothbart. Mentre il ruolo di Sigfrid è affidato al giovane talentuoso Gioacchino Storace. Alla prima al Teatro Carcano di Milano, per altro sede attuale della Compagnia, seguirà una tournèe per la Stagione Teatrale 2017/18.

Francesca Camponero

[Foto in alto: Sabrina Brazzo e Gioacchino Storace]

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi