Alessandra Ferri

Alessandra FerriAlessandra Ferri è universalmente considerata una delle più grandi ballerine dei nostri giorni.

Nata a Milano, ha studiato danza presso il Teatro alla Scala fino all’età di 15 anni, perfezionandosi successivamente a Londra presso la Royal Ballet School, dopo aver vinto, prima italiana nella storia, una borsa di studio del British Council.

Nel 1980 vince il concorso internazionale per studenti di danza Prix de Lausanne, e, sempre nel 1980, entra a far parte del Royal Ballet.

Il 1983 è l’anno della sua affermazione. A soli 19 anni viene promossa principal dancer, e viene nominata ballerina dell’anno dalla rivista Dance and Dancers e dal New York Times.

Con il Royal Ballet Theatre è stata prima interprete assoluta dei balletti “L’Invitation au Voyage”, “Valley of Shadows” (che le ha assicurato il prestigioso Sir Laurence Olivier Award 1983), “Isadora“, “Consort Lessons”, “Different Drummers” e del pas de deux “Chanson”. Ha inoltre danzato nelle prime rappresentazioni per il Royal Ballet di “Napoli Divertissements”, “Illuminations” e “Return to the Strange Land”, nonché nei classici “La Bella Addormentata“, “L’Apres-Midi d’un Faune“, “Les Deux Pigeons”, “Il Lago dei Cigni“, “Mayerling”, “Manon” (nel ruolo di Manon), “Romeo e Giulietta” (nel ruolo di Giulietta), “Volunteers”, “Konservatoriet”, “Cenerentola” e “Les Biches“.

Ha inoltre interpretato i ruoli di Anna ne “I Sette Peccati Capitali” di Kenneth MacMillan, di Odette ne “Il Lago dei Cigni” diretto da Franco Zeffirelli per il Teatro alla Scala di Milano e di Carmen ne “Carmen” di Roland Petit con il London Festival Ballet (ora English National Ballet).

Dal 1985 è prima ballerina dell’American Ballet Theatre, cui si trasferisce su invito del grande Mikhail Barishnikov. Con l’Abt interpreta i ruoli principali dei più grandi balletti, in tutti i principali teatri e festival del mondo. E’ protagonista in “Romeo e Giulietta”, “Giselle“, “Manon”, “Don Chisciotte“, “La Bayadère“, “Lo Schiaccianoci”, “La Sonnambula”, “La Sylphide”, “Il Lago dei Cigni”, “Les Sylphides”, “Fall River Legend“, “Other Dances” e “Merry Widow”.

Sempre con Mikhail Barishnikov porta “Giselle” sul grande schermo, 1986.

Dal 1990 in poi la sua attività principale diviene quella di artista ospite a livello internazionale. Balla come étoile nelle compagnie o nei Teatri d’Opera di Londra, New York, Toronto, Marsiglia, Buenos Aires, Sydney, Berlino, Amburgo, Amsterdam, Parigi, Mosca, Tokio, Nagoya, Osaka, Atene, Cuba, Nancy, Losanna, Seoul, Monaco, Milano, Firenze, Roma, Napoli, Palermo e Stoccarda.

Nel 1992 è invitata a ballare “Carmen”, per la coreografia di Roland Petit, come étoile ospite dell’esclusiva compagnia dell’Opéra di Parigi, divenendo la prima italiana e una delle pochissime stelle internazionali di questo secolo ad aver avuto questo riconoscimento. Roland Petit le affida altri balletti tra cui “Coppelia“, “Le Jeune Homme et la Mort”, “Le Diable Amoureux”, “La Chambre”.

Interpreta un film televisivo di danza, “La luna incantata” che vince il primo premio al Festival di Cannes nella categoria “Opere musicali e immagini”. Nel 1993 è protagonista a Parigi de “L’Ombre”, balletto romantico del XIX secolo ed è quindi per la prima volta “La Bisbetica Domata” che in seguito ballerà con il Balletto di Stoccarda.

Nel 1994 alla Scala è Tatiana nell'”Onegin” di John Cranko, ruolo successivamente ripresentato a Buenos Aires, all’Opera di Roma, e al San Carlo di Napoli.

Ferri as Virginia Woolf @ROH, photo by Tristram Kenton

Nel maggio 1995 è Giulietta in una serata che le viene dedicata allla Metropolitan Opera House per celebrare i suoi dieci anni a New York. Contemporaneamente si sviluppa uno stretto legame con il Teatro alla Scala di Milano sulle cui scene balla “La Bayadere”, “Manon”, “Onegin”, “Romeo e Giulietta”, “La Bella Addormentata” e “Il Bacio della Fata” con la direzione orchestrale di Riccardo Muti, “Notre Dame de Paris”, “Giselle”, “La Strada”. Sempre alla Scala William Forsythe crea per lei “Quartetto”.

Nel 1996 debutta con all’Opéra de Paris nel ruolo di Esmeralda in “Notre Dame de Paris” e, il 7 dicembre, debutta al Teatro alla Scala di Milano in “Armide” diretta da Riccardo Muti e su coreografie di Spoerli.

Nel 1999 è protagonista ne “La Bisbetica Domata” con il Balletto di Stoccarda, in “Anastasia” di MacMillan all’American Ballet Theatre e in “Mambo Suite” al Teatro Colon di Buenos Aires.

Nel 2000, all’Opéra di Parigi, è una superba “Carmen”. Interpreta “Ondine” di Frederick Ashton alla Scala e “L’histoire de Manon” al Teatro Marinski di San Pietroburgo.

Ma la carriera di Alessandra Ferri non si limita – se così si può dire – al solo mondo del balletto. Nel 1997, insieme al fotografo Maurizio Ferri pubblica il libro “Aria“, di cui è modella, coautrice e musa ispiratrice, e nel 1998, interpreta insieme a Sting il film “Prélude” (regia di Fabrizio Ferri), presentato con grande successo alla Mostra del Cinema di Venezia.

Oltre ad innumerevoli altri premi e a riconoscimenti internazionali come ballerina dell’anno, nel 2000 vince il Primo Premio Raisat Digital Show, per la sua interpretazione dei cortometraggi “Aria”, “Prélude” e “Carmen”.

Acquista su Amazon:
Alessandra Ferri – DVD
Alessandra Ferri – Libri

Vai alla sezione video di questo sito

 Alessandra Ferri ha interpretato numerosi lavori tra i quali, segnalando l’anno e la città dove è avvenuta la prima esecuzione, ricordiamo:

1980
Concerto (MacMillan), Royal Ballet, Londra.

1981
Cappuccetto Rosso in La Bella Addormentata (dopo Petipa), Royal Ballet, Londra.
The Birdcage Woman in Illumination (Ashton), Royal Ballet, Londra.
Pomeriggio di un fauno (Robbins), Royal Ballet, Londra.

1982
La zingara in The two Pidgeons (Ashton), Royal Ballet, Londra.
L’Invitation au Voyage (cr) (Corder), Royal Ballet, Londra.
Napoli Divertissement (Bournonville), Royal Ballet, Londra.
Mayerling (MacMillan), Royal Ballet, Londra.

1983
Manon (MacMillan), Royal Ballet, Londra.
Valley of Shadows (cr), (MacMillan), Royal Ballet, Londra.
Consort Lessons (cr), (Bintley), Royal Ballet, Londra.
Chanson (cr), (Dean), Royal Ballet, Londra.
Principessa Florine in La Bella Addormentata (dopo Petipa), Royal Ballet, Londra.
Voluntaries (Tetleey), Royal Ballet, Londra.
Victorine in Conservatoriet (Bournonville), Royal Ballet, Londra.

1984
Giulietta e Romeo (MacMillan), Royal Ballet, Londra.
Return to the Strange Land (Kylian), Royal Ballet, Londra.
Marie (cr), in A Different Drummer (MacMillan), Royal Ballet, Londra.

1985
Odette ne Il Lago dei Cigni (Hightower dopo Petipa, Ivanov; scenografia di Zeffirelli), Teatro alla Scala, Milano.
La Bayadère (Makarova dopo Petipa), American Ballet Theatre, Washington.
Lo Schiaccianoci (Baryshnikov), American Ballet Theatre, San Francisco.

1986
Giselle (Baryshnikov dopo Fokine), American Ballet Theatre, Miami.
Requiem (cr) , (MacMillan), American Ballet Theatre, San Francisco.
Carmen (Petit), London Festival Ballet, Londra

1987
La Sonnambula (Balanchine), American Ballet Theatre, New York.
La Silfide (Bruhn dopo Bournonville), American Ballet Theatre, Washington.
Stravinsky Violin Concerto (Balanchine), American Ballet Theatre, Washington.
Bruch Violin Concerto n. 1 (cr) (Tippet), American Ballet Theatre, Los Angeles.
Tarantella (Balanchine), Stars of American Ballet Theatre, Torino.

1988
In the Upper Room (Tharp), American Ballet Theatre, Costa Mesa, California.
La ballerina francese in Gala Performance (Tudor), American Ballet Theatre, Los Angeles.

1990
Birdy (cr), (Aviotte), Balletto Argentino, Buenos Aires.
Le Jeune Homme et la Mort (Petit), Balletto Argentino, Buenos Aires.
Sinfonietta (Kylian), American Ballet Theatre, Washington.
Other Dances (Robbins), American Ballet Theatre, San Francisco.
Cheek To Cheek (Petit), Treviso.
Fall River Legend (Agnes de Mille) American Ballet Theatre, San Francesco.

1991
White Man Sleeps (cr) (Ezralow), Maggio Musicale Fiorentino, Firenze.
Cenerentola (cr), (Poliakov), Firenze.
Lo Schiaccianoci (Amodio), Aterballetto, Catania.
Giulietta e Romeo (Amodio), Aterballetto, Cannes.
Giselle (Poliakov dopo Fokine), Maggio Musicale Fiorentino, Firenze.

1992
Jardin aux Lilas (Tudor), Maggio Musicale Fiorentino, Firenze.
Apollo Musagete (Balanchine), Maggio Musicale Fiorentino, Firenze.
Coppelia (Amodio), Aterballetto, Genova.
Tchaikowsky pas de Deux (Balanchine), Buenos Aires.

1993
Giselle (Schaufuss dopo Fokine), Deutschen Oper Berlin, Berlino.
Coppelia (Petit), Ballet National de Marseille, Palermo.
La Bisbetica Domata (Cranko), Ballet Estable Teatro Colon, Buenos Aires.
Il bacio della fata (cr) (van Hoecke), Corpo di ballo del Teatro alla Scala, Milano.
L’Ombre (cr) (Lacotte), Ballet National de Nancy, Parigi.

1994
Le Sang d’un Poète (cr), (Petit), Ballet National de Marseille, Milano.
La Voix Humaine (cr), (Petit), Piccolo Teatro Studio, Milano.
La Chambre (Petit), Aterballetto, Reggio Emilia.
Oneghin (Cranko), Balletto del Teatro alla Scala, Milano.

1995
Guglielmo Tell (cr), (Spoerli), Ballet Nacional de Cuba, Pesaro.
La Bella Addormentata (Nurejev dopo Petipa), Corpo di ballo del Teatro alla Scala, Tokio.

1996
Notre Dame de Paris (Petit), Ballet de l’Opéra de Paris, Parigi.
Armide (cr), (Spoerli), Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, Milano.

1997
Vespri Siciliani (cr), (Spoerli), Corpo di ballo dell’Opera di Roma, Roma.
En vol (cr), (J.C. Maillot), ABT, New York.

1998
La Sylphide (Schaufuss), Corpo di ballo del Teatro alla Scala, Milano.
The Merry Widow (Roland Hynd), American Ballet Theatre, New York.
Faust Tango (Oscar Araiz), Ravenna Festival, Ravenna.
Quartetto (cr), (William Forsythe), Teatro alla Scala, Milano.
Carmen (Alberto Alonso), Tokyo Ballet, Tokyo.
Cenerentola (Nureyev), Corpo di ballo del Teatro alla Scala, Milano.

1999
La Bisbetica Domata (John Cranko), Balletto di Stoccarda, Torino.
Gaité Parisienne (Léonide Massine), American Ballet Theatre, New York.
Anastasia (Kenneth Mac Millan), American Ballet Theatre, New York
Pas de Déesses (Rober Joffrey), American Ballet Theatre, New York
Mambo Suite (Annamaria Steckelman), Buenos Aires

2000
Carmen (Petit), Ballet de l’Opéra de Paris, Parigi
Ondine (Ashton), Corpo di ballo del Teatro alla Scala, Milano
L’histoire de Manon (Mc Millan), Teatro Mariinskij, San Pietroburgo

N.B.: (cr) = created role


A cura di Alberto Soave


Fonti:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi