La danza ritorna a Monte di Procida con il premio “Napoli in Danza 2022″

L’estate 2022 della danza aspetta con trepidazione una nuova edizione di “Napoli in Danza”, festival multidisciplinare giunto alla terza stagione in riva al mare dell’Acquamorta di Monte di Procida.

Sotto l’egida del Comune di Monte di Procida e dell’AICS, i direttori artistici Antonio Colandrea ed Antonio Salernitano, con la direzione generale di Alessandro Papaccio e la segreteria di Nicoletta Salernitano, si sono spinti oltre ogni più rosea aspettativa per intercettare le esigenze artistiche e culturali del popolo della danza. Le nuove generazioni danzanti hanno bisogno di potersi esprimere e di misurarsi accanto a grandi nomi del passato in un connubio tra passato e presente. Ed ecco l’occasione giusta, il “Napoli in Danza” di questo 2022 è il ponte coreutico che legherà indissolubilmente la Capitale della Cultura Procida con la sua storica sorella Monte di Procida in un abbraccio, quest’anno più che mai, griffato dal montese doc Antonio Colandrea. “Quest’anno non poteva mancare un costante riferimento alla cultura procidana e della sua terraferma di fronte – ammette Colandrea – per cui ogni mia suggestione ha a che fare con un mare di emozioni forti e struggenti.”

Ma per avere contezza del mondo di “Napoli in Danza”, non ci resta che conoscere il programma preparato a puntino per la cinque-giorni dal 6 al 10 luglio all’Acquamorta. La prima serata del 6 luglio sarà all’insegna dell’Ouverture curata proprio da Colandrea con tre suoi titoli: “Specula”, su musiche di Chopin, voce di Sara Guardascione e costumi di Leandro Fabbri, per la Fondazione Lyceum Mara Fusco-Balletto di Napoli; “Mari compulsi”, su musiche di Osvaldo Di Dio e costumi di Santi Rinciari, per il Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini; “El tiempo de l’alma”, su musiche di Astor Piazzolla e costumi di Giuseppe Tramontano, per l’ARB Dance Company di Annamaria Di Maio. Si passerà poi al sentito Premio alla Memoria destinato al poeta Michele Sovente, natio in Cappella di Monte di Procida. Un momento toccante di alta cultura contestualmente ai primi premi di questa terza edizione organizzata nella location dell’Acquamorta in presenza del Conte Galè, protagonista di RTL.

Gli altri premiati di questa serata saranno proprio le tre direttrici artistiche delle compagnie che si esibiranno Mara Fusco, Cristina Bozzolini ed Annamaria Di Maio; Santi Rinciari alla Costumistica per i quarant’anni di carriera, Ciro Lucioli alla Divulgazione culturale ed alla Composizione Musicale Osvaldo Di Dio. Tutti premi progettati e realizzati dagli artisti “Le Voci di Dentro”.

Dal 7 all’8 luglio il palcoscenico dell’Acquamorta sarà invece dedicato ai giovani talenti, con le selezioni internazionali a cura della commissione composta da Antonio Colandrea, Antonio Salernitano, Susanna Sastro, Salvatore Capasso e Mara Fusco. Alla presenza di Monica Lubinu, si lavorerà per giungere alla finalissima del concorso internazionale del 9 luglio con una commissione ad hoc per il conferimento dell’attesissimo Premio Gold. Il 9 luglio siederanno in commissione Clotilde Vayer, Mara Fusco, Giorgio Madia, Macia Del Prete, Franco Miseria, Umberto De Luca e Bella Ratchinskaja.

In questo magico 9 luglio andrà in scena la compagnia Human Bodies di Emma Cianchi con la coreografia di Antonio Colandrea “Why not?” su musiche di autori vari.

Ma la grande attesa è sin da ora rivolta alla serata di gala di domenica 10 luglio, l’attesissima sfilata di artisti e giovani talenti a tu per tu con Tersicore nell’incantevole scenario dell’Acquamorta vestita del suo abito più prezioso griffato dall’Alta Sartoria della Famiglia Bencivenga. Alla presenza di Veronica Maya si danzerà al chiaro di luna premiando alla Carriera Clotilde Vayer, Umberto De Luca, Letizia Giuliani, Franco Miseria, Bella Ratchinskaja e Mara Fusco oltre alla Carriera teatrale con Gino Rivieccio. Si avvicenderanno poi gli artisti premiati al Management Daniele Cipriani, alla Pedagogia della danza Pia Russo, alla Musica Nando Citarella, alla Stampa Marinella Guatterini, alla Coreografia Macia Del Prete, Emanuela Tagliavia e Paola Sorressa. Per la valorizzazione di questo premio andranno in scena le coreografie “Body things – chapter 3” della Del Prete con musiche di autori vari ed interprete Nicolò Besozzi; “Déco duet” della Tagliavia su spartito di Stravinsky con interpreti Letizia Masini ed Andrea Rizzo; “Riti di passaggio” della Sorressa su musiche di Komet. Saranno altresì premiati alla Direzione artistica anche Giorgio Madia, al Talento Letizia Masini ed Andrea Rizzo, alla Cultura Agostino Riitano, al Miglior Danzatore Michele Satriano e Danilo Notaro che danzerà una nuova creazione di Antonio Colandrea, su musiche varie, intitolata “Intereaps”. Altri premiati ancora saranno alla Migliore Danzatrice Susanna Salvi ed all’Imprenditoria femminile alla memoria di Elisa Russo.

Abbiamo curato ogni dettaglio per risalire la china coreutica dopo due anni di oblio – chiariscono Antonio Colandrea ed Antonio Salernitano – ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza il supporto del Comune di Monte di Procida e dei main sponsor Boutique Partenopea, degli artisti de “Le Voci di Dentro” e di AutoUno, Moris Elite, La Plaja, Hair Fashon, Altrocaffè, Federalberghi e della generosa comunità degli imprenditori montesi.”

Massimiliano Craus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi