Nasce “Terre d’Arte”, un nuovo festival di teatro, danza e musica a Castellarano

Dieci appuntamenti tra maggio e agosto per immergersi nello spettacolo e nella natura. Un cartellone di spettacoli e concerti di alto profilo, all’insegna del basso impatto ambientale e dell’inclusività.

LOCANDINA - TDA

Dal 4 maggio al 24 luglio Castellarano si trasforma in un grande teatro dove trovare spettacoli in luoghi inaspettati: parchi, strade del borgo storico e diverse frazioni del territorio. Tutto all’insegna di un basso impatto ambientale per un alto impatto culturale e sociale.

Ecco il nuovo festival Terre D’Arte, un progetto multidisciplinare di proposte culturali all’interno del territorio del Comune di Castellarano tra natura, storia, spazi pubblici e inclusivi. I diversi linguaggi artistici come musica, danza contemporanea e teatro oltrepasseranno la struttura teatrale e i luoghi convenzionali per veicolare un’esperienza nuova, occupando gli spazi del territorio e valorizzandone gli aspetti sociali, estetici e di memoria storica attraverso spettacoli site-specific a basso impatto ambientale.

I diversi stili proposti – commenta la vicesindaco con delega alla Cultura e Ambiente Cassandra Bartolinisi fondono in un’unica rassegna per raccontare l’arte e il territorio in tutte le sue caratteristiche e suggestioni. Un teatro a cielo aperto, per tutti, integrato con la comunità e le associazioni del territorio che saranno protagoniste attive; una rassegna nel rispetto del territorio e dell’ambiente.

I paesaggi diventeranno scene e palchi naturali per accogliere concerti, coreografie e narrazioni dedicate a tutte le fasce d’età. Un teatro a cielo aperto per tutti, integrato con la comunità e le associazioni del territorio che saranno protagoniste nell’organizzazione e nella realizzazione degli eventi.

Fare dialogare musica, arte teatro, cultura con i luoghi più suggestivi del territorio comunale, – aggiunge l’assessore Paolo Iotti, promotore insieme a Bartolini della rassegna – dando continuità ed ulteriormente sviluppando un progetto già avviato negli anni scorsi, è una sfida che vogliamo affrontare nella certezza che la qualità e la varietà delle proposte sapranno attirare l’interesse dei nostri concittadini e di quanti, esterni, vorranno essere nostri ospiti nelle diverse serate, tutte di straordinario valore artistico”.

Una particolarità della rassegna sarà anche il forte coinvolgimento del pubblico, che verrà invitato non solo a guardare come un semplice spettatore, ma sarà parte attiva degli spettacoli, sia all’interno della messa in scena sia attraverso attività complementari come laboratori gratuiti, conferenze, incontri e molto altro.

La direzione artistica della sezione di teatro-danza è affidata a Lara Guidetti, castellaranese di origine ed ora coreografa a capo della compagnia Sanpapié, con base a Milano ed esperienze in tutto il mondo. “La danza e il teatro, insieme alla musica, sono strumenti di aggregazione importanti che hanno il potere di farci vivere i luoghi della nostra quotidianità in maniere diversa: fanno la magia di farci tornare un po’ tutti bambini e darci uno spazio per immaginare, pensare, emozionarci. La scelta degli spettacoli è stata fatta pensando al pubblico: i cittadini di Castellarano e quanti ancora non conoscono il paese e potranno farlo attraverso gli spettacoli. Ho pensato ad un pubblico che va dagli 0 ai 99 anni e coinvolge le comunità del territorio e le associazioni che ci lavorano. Ogni spettacolo sarà a carattere partecipativo, ovvero il pubblico non potrà starsene solo seduto a guardare come un semplice spettatore ma verrà coinvolto attivamente, sia con meccanismi scenici come le cuffie silent-disco e gli spettacoli interinanti, sia attraverso laboratori gratuiti ed eventi. Mi auguro che Terre d’arte possa costruire un pubblico attivo e consapevole che trovi nelle proposte un modo diverso di vivere Castellarano e portarsi a casa un po’ di bellezza.”

La proposta musicale è invece affidata alla direzione artistica di Giovanni Mareggini, noto flautista, docente e direttore artistico già responsabile insieme a Iotti della fortunata rassegna “Musica, Cultura e Persone”.  “Sono ormai alcuni anni che l’amministrazione comunale di Castellarano investe in cultura promuovendo dei bellissimi appuntamenti musicali nei vari luoghi del paese. L’ottima partecipazione di pubblico [a “Musica, Cultura, Persone” n.d.r.] e l’apprezzamento dei presenti verso gli esecutori e i programmi ci ha spinto a rendere ancora più strutturata questa offerta. Per gli appuntamenti musicali di Terre d’Arte ho pensato ad alcune piste di riflessione: il coinvolgimento di esecutori giovani al fianco di affermati concertisti, lo spazio dato alle eccellenze artistiche del territorio, l’apertura massima ai diversi generi musicali e all’esplorazione di territori “di confine”, con il solo criterio della qualità, il creare un rapporto tra musica e luogo, il dare risposta alla voglia delle persone di ritrovarsi insieme dopo anni difficili in cui la distanza è stata protagonista, la ricerca di ambientazioni adatte e suggestive, acusticamente idonee, non solo nel centro storico del paese, valorizzare il patrimonio storico, culturale, delle tradizioni, delle eccellenze della zona. Riuscirò, riusciremo in questo intento? Posso assicurare che ce la metteremo tutta e oso pensare che sì, ci riusciremo. Mi confortano l’entusiasmo, la passione e le competenze che ognuno di noi sta mettendo in campo. Non resta che darvi appuntamento a maggio per iniziare un viaggio musicale insieme che partirà dalle…”Galline pensierose” di Malerba e dalla musica sacra barocca e ci condurrà ai Beatles come non li avete mai ascoltati, passando per un “liscio un po’ speciale”, le arie d’opera ecc

Primo appuntamento il 4 maggio alle 20:45 presso la Chiesa di Santa Croce per il concerto “Le Galline Pensierose”. Il programma prosegue poi con il concerto “Regina della Pace” il 18 maggio presso la chiesa di San Valentino.

Terre d’Arte è un progetto promosso dal Comune di Castellarano realizzato in collaborazione con Sanpapié e IDML – Istituto Diocesano di Musica e Liturgia.

Tutti gli spettacoli e le informazioni dettagliate su
www.comune.castellarano.re.it/terre-darte

Per maggiori informazioni e prenotazioni: 331 2433412 (Martina)


LARA GUIDETTI
coreografa

Direzione Artistica sezione Teatro-Danza

Emiliana, dopo studi di acrobatica a livello agonistico e recitazione teatrale, nel 2006 si diploma come danzatrice e coreografa presso l’Atelier di  teatro-danza  della Scuola Paolo Grassi di Milano, studiando  con grandi maestri nazionali ed internazionali come Susanne  Linke,  Emio  Greco, André  Minvielle e partecipando a progetti di Franco Brambilla e Luciana Melis, Reinhild  Hoffman,  Lucinda  Childs, Susanna Beltrami, Yong   Min Cho. Prosegue nella formazione legata al mondo della danza e della   performing-art  studiando diversi metodi di pedagogia e training dell’attore attraverso laboratori e produzioni con Rimas Tuminas, Cesar Brie, Paz Rojo, Carolina    Bolouda, Joao Garcia Miguel e molti altri.  

Nel 2008 fonda la compagnia Sanpapié di cui è direttrice artistica, coreografa, regista e interprete. Firma, per la compagnia, le coreografie di oltre 30 opere e più di 40 performance presentate in tutta Italia, Europa e Cina.  

Nel 2017, il suo spettacolo  Lei  ha vinto il Premio Sonia Bonacina, dedicato alle donne di teatro. Lavora come coreografa ed interprete nel mondo del teatro collaborando con importanti registi come Massimo Navone, Franco Branciaroli, Valter Malosti, Bob Wilson, Giampiero Solari, Marianna  Kavalleratos,  Jona  Boeker. Collabora in qualità di coreografa, co-regista e danzatrice con la compagnia JGM di Lisbona e il mondo della musica colta e operistica che la porta, nel 2016, a firmare le coreografie per l’opera “Giovanna d’arco” di Giuseppe Verdi per la regia di Peter Greenway e Saskia Boddeke e nel 2019 per quelle di “Aida” di Giuseppe Verdi con la regia di Cristina  Mazzavillani  Muti presso il Ravenna Festival, dove è anche collaboratrice ai movimenti di  “Carmen”, regia di Luca  Micheletti. Collabora con la Scala di Milano in qualità di danzatrice e acrobata. 

È stata docente in scuole professionali come la scuola Paolo Grassi, accademia Dancehaus e scuola del Teatro Stabile di Torino oltre a numerosi centri di formazione nella città di Milano. Tiene workshop intensivi e tematici in varie parti d’Italia e in Europa. Insegna per due anni a gruppi misti di disabili fisici e psichiatrici. Il percorso diversificato le ha conferito la capacità di progettare all’interno di ambiti artistici e culturali diversificati, coordinando gruppi di lavoro eterogenei. Il percorso diversificato le ha conferito la capacità di progettare all’interno di differenti ambiti artistici e culturali, coordinando gruppi di lavoro eterogenei. 

Dal 2022 è artista associata del festival MilanOltre.

Sanpapié

Sanpapié nasce a Milano nel 2008 da un gruppo di studenti della scuola Paolo Grassi e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore con l’obiettivo di esplorare contaminazioni, derive, possibilità e limiti del linguaggio fisico. Diretto da Lara Guidetti, Sanpapié è un nucleo artistico in costante apertura composto da danzatori, coreografi, attori, compositori, registi e artisti visivi che si nutre di collaborazioni progettuali, artistiche e umane da cui scaturisce uno stile che volutamente allontana qualsiasi definizione. Le tecniche della danza classica e contemporanea si incrociano con pratiche fisiche come l’acrobatica, il ballo popolare e lo studio del teatro fisico e di parola, arrivando così a raggiungere e costruire pubblici diversi, aprire nuove direzioni per la ricerca, connettersi con stimoli nuovi e immaginare scenari possibili. Più di 50 opere hanno portato la compagnia a muoversi tra Italia, Europa, Cina e Arabia Saudita, intercettando realtà appartenenti non solo al settore spettacolo ma anche sociale e pedagogico. Per Sanpapié il corpo è contemporaneamente campo d’indagine e strumento, perciò la sperimentazione di nuove pratiche artistiche non si limita agli spettacoli ma cerca sempre nuove forme di condivisione, divulgazione e provocazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi