Pochi giorni al Premio Internazionale di danza “Carlo Gesualdo”

Mancano pochi giorni alla primissima edizione del Premio internazionale della danza “Carlo Gesualdo” e la stampa impazza a seguire le etoile ospiti per il gala di domenica 24 aprile.

Fabrizio Esposito

Ci aspetta una due-giorni davvero intensa – spiega il direttore artistico Fabrizio Esposito – con il sabato dedicato soprattutto ai giovani talenti ed una domenica di spettacolo con un gala che si preannuncia sfavillante. Iana Salenko e Dinu Tamazlacaru, Luisa Ielluzzi e Stani Capissi, Arianne Lafita e Vittorio Galloro (v. Vittorio Galloro e Arianne Lafita Gonzalvez al Premio Internazionale della Danza “Carlo Gesualdo” ad Avellino), Lucia Lacarra e Matthew Golding, Giuseppe Picone, la compagnia Spellbound e Riccardo Esposito si alterneranno sul palcoscenico del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino per tornare finalmente a fare e vedere danza dal vivo in un bellissimo palco come quello irpino.”

La mostra Aqua

Nella due-giorni del 23 e del 24 aprile si alterneranno momenti di spettacolo, formazione e ricerca, proprio come in un festival dell’era pre-Covid. I due direttori Fabrizio Esposito e Guendalina Manzi hanno infatti riportato in scena lo spettacolo “Don Chisciotte” con le coreografie dello stesso Esposito e Massimiliano Scardacchi nonché la mostra fotografiche AQUA di Luigi Bilancio, oltre alla nuovissima presentazione del libro “Giselle e il teatro musicale” di Maria Venuso delle Edizioni Polistampa.

Infine, ma non certamente per ultimo, si darà ampio smalto alla formazione (Formazione et@motion), ovvero un concept che permetterà ai danzatori under 22 di studiare con professionisti di alto livello e di partecipare ad una vera produzione di balletto, vivendo in prima persona l’atmosfera e il tipo di lavoro che si affronta nel mondo delle compagnie professionistiche di danza.

Eventi nell’evento intorno al Premio “Carlo Gesualdo”, un’idea avvincente e vincente, proprio come nel solco delle tante iniziative avviate negli anni da Fabrizio Esposito, già solista del Teatro di San Carlo di Napoli scelto per quest’occasione quale partner da Guendalina Manzi.

Guendalina Manzi

«È tempo di rifiorire, per la città e per tutti noi che siamo reduci da momenti di chiusura e grigiore, e quale strumento migliore dell’arte per elevare l’anima al bello – ci spiega la Manzi che affiancherà Esposito nella direzione artistica Da un po’ di mesi pensavo all’organizzazione di un evento che avesse la danza come protagonista ma che fosse allo stesso tempo inclusivo rispetto all’arte in generale. La prima persona alla quale ho pensato per affidarvi la direzione artistica è stata proprio Fabrizio Esposito, per il suo talento di ballerino e la sua lunga esperienza nell’organizzazione di eventi di grande portata».

Festival a matriosca come pochissimi in questo periodo, nessuno ha osato quanto fatto ad Avellino sabato 23 e domenica 24 aprile, un week end di danza a 360° con ospiti che si sono distinti ruoli ben precisi per far funzionare a menadito un’organizzazione capillare curata nei minimi particolari da Fabrizio Esposito e Guendalina Manzi.

Giuseppe Picone

E così per il concorso presiederà un beniamino del grande pubblico della danza, l’etoile Giuseppe Picone, rivestendo i panni del padrino della rassegna e della grande serata di gala, anche da interprete. Accanto a lui siederanno Manuela Barbato, art journalist and dance curator Teatro Bellini di Napoli; Valentina Marini, presidente A.I.D.A.P. e direttrice dello Spellbound Contemporary Ballet di Roma; François Petit, assistente del direttore del Ballett Schule Theater Basel; Alin Gheorghiu, consigliere onorifico balletto dell’Opera Nazionale di Bucarest; Alen Bottaini, direttore Bavaria ballett academy di Monaco di Baviera ed Alessandro Rende direttore Europa in danza e Italian dance award.

Un cast di primissimo piano scelto per la primissima edizione del Premio della Danza “Carlo Gesualdo”, il fiore all’occhiello che la città di Avellino sta cercando da tempo e che probabilmente ha trovato nel sodalizio Manzi-Esposito. Per l’acquisto dei biglietti del gala e per tutte le informazioni inerenti il Premio “Carlo Gesualdo” suggeriamo di visitare il sito ufficiale della manifestazione.

Massimiliano Craus

[In alto: Luisa Ielluzzi fotografata da Luigi Bilancio. Qui sotto: Giuseppe Picone]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi