Maria Meoni e la formazione a tutti i livelli

Mi presento, sono Maria Meoni e da dieci anni organizzo eventi di danza. Sono qui a presentare una serie di iniziative volte a ridare fiato a Tersicore attraverso la formazione e la messinscena di spettacoli dal vero. Mi ritengo molto fortunata perché il mio lavoro coincide con la mia passione: la danza. Passione che ho fin da piccola, fin da quando il mio papà accendeva il giradischi, metteva su un disco di musica classica, ed io ballavo in salotto a piedi nudi. Perciò non ho mai vissuto i vari sacrifici ed i vari impegni come tali, anzi, ho sempre voglia di mettermi in gioco. Organizzare eventi è una professione che desta molta curiosità: come ci si muove, che tipi di contatti bisogna avere e tantissime domande a cui a volte è difficile dare una risposta, in quanto ogni evento è diverso, come differenti sono le dinamiche che ne accompagnano la creazione ed i diversi problemi che possono sorgere. Mi occupo soprattutto di festival, stage di danza con spettacoli dal vivo e concorsi di danza. Seguo anche compagnie emergenti e junior e da tre anni ho creato una rete per la distribuzione di spettacoli con la rassegna Il Teatro incontra-Live Performing. È proprio così che intendo ripartire e far ripartire i tantissimi giovani bisognosi di danza e di formarsi seriamente.

Qui e un alto Maria Meoni

A questo proposito Maria Meoni torna alla carica nel panorama nazionale coreutico e si riprende il timone per cercare e trovare la rotta della formazione a tutti i livelli. E a Milano, sulla scia di Padova, è prontissima a partire con una nuova iniziativa multitasking: si tratta dello “stage audition day” con Milena di Nardo (classico) e Damiano Artale (contemporaneo) rivolto alle fasce d’età 10/13 anni dalle ore 15:30 alle ore 17:30 e 14/18 anni dalle ore 17:30 alle ore 19:30 presso lo Studio Gem di Milano sul Corso di Porta Vigentina 35.

Lo stage audition day persegue le due finalità della formazione e della selezione per il corso di Alta Formazione della sede meneghina con l’inizio previsto per gennaio 2022. I direttori artistici del corso sono Milena Di Nardo per la sezione classico, Giorgio Azzone per la sezione contemporaneo, Mino Viesti per la sezione Modern ed Alessio Guerra per la sezione Musical.

Il corso si articola in sei week end (sabato pomeriggio/domenica) in cui, oltre alle discipline pratiche, se ne alterneranno altre teoriche quali anatomia applicata alla danza, musica applicata alla danza, psicologia, trucco scenico, presenza scenica, storia della danza, alimentazione ed orientamento professionale personalizzato. Al termine degli incontri i ragazzi si esibiranno in uno spettacolo in teatro costruito per loro dai direttori artistici e dai guest teachers presenti durante i sei incontri.

Un corso performante al 100%, immaginato e realizzato per le nuove generazioni danzanti in odore di professionismo. Del resto i corsi di Alta Formazione Ballet Pro/MenteContemporanea, Onimodern sono pensati per avvicinare giovani talenti e professionisti del settore provenienti da prestigiose realtà  internazionali. Durante il percorso gli allievi avranno inoltre l’opportunità di lavorare su una creazione coreografica creata appositamente per loro che andrà in scena al termine del corso accademico.

Ai corsi di Alta Formazione, tutti riconosciuti dal CID (International Dance Council), da quest’anno è stato affiancato il  progetto work on stage, ovvero un laboratorio coreografico per la messa in scena di uno spettacolo di musical con docenti del West End di Londra. Le scenografie dello spettacolo saranno realizzate dagli studenti del Liceo artistico di Venezia per un sodalizio all’insegna della bella gioventù danzante. Gli spettacoli finali dei corsi di Alta Formazione e del work on stage si terranno nelle tre location di Teatro Villa dei Leoni  di Mira (VE), Anfiteatro Aurora  di Jesolo (VE) e Teatro Paladolomiti di Pinzolo (TN).

Concludendo – chiosa la direttrice artistica Maria Meoni – un buon event manager deve saper restare nascosto nell’ombra e monitorare, o meglio, tirar le fila dell’evento, come un bravo burattinaio: coordinare da bravo regista, dietro le quinte. Ed io ho fatto il possibile per sostenere i giovani talenti di questa epoca post-pandemica.”

Massimiliano Craus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi