“Baridanza”, al via la ventiduesima edizione

baridanza-copertina

Ormai ci siamo, il direttore artistico del festival “Baridanza” Mario Beschi ha svelato ufficialmente i nomi e gli obiettivi di questa ventiduesima edizione, in scena per tre giorni al Teatro Anchecinema Royal dal 24 al 26 marzo prossimi. Una kermesse che ormai è entrata di diritto nella tradizione primaverile della danza dalla Puglia a tutto il territorio nazionale con il coinvolgimento di personaggi di chiara fama a astretto contatto con i giovani talenti.

Personaggio schivo ma assai concreto, Mario Beschi non ama raccontarsi per lasciare sempre maggiore spazio alla sua creatura ormai da ventidue anni sulle scene ed un pedigree che le ha garantito credibilità ed autorevolezza sul fronte comune della critica, del pubblico e dei tantissimi giovani partecipanti. E chi meglio di lui può entrare nel merito della manifestazione?

“Sono onorato di poter ancora oggi parlare dei tanti ragazzi passati per Bari – ammette Mario Beschi – soprattutto perché so di aver concesso loro numerose opportunità di studio, di lavoro e di valorizzazione sotto gli occhi dei maggiori professionisti della danza mondiale. Cito solo gli ultimi due presidenti dei lavori in commissione, capaci di scardinare ogni dubbio sulla lungimiranza dei nostri obiettivi e delle nostre finalità. Parlo di José Carlos Martinez, già etoile del Teatro dell’Opéra di Parigi ed oggi direttore della compagine nazionale di Spagna, e Stephane Fournial, l’attuale direttore della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli. Un ideale viaggio tra la Francia e la Spagna che possa dunque consegnare ai nostri giovani talenti un paio di esempi di straordinaria valenza internazionale. Senza dimenticare gli altri componenti della nostra tavola rotonda a disposizione delle centinaia di ragazzi: cito in ordine sparso i vari Moricone, Matilde Brandi, Roberto Baiocchi e Massimiliano Craus per diversificare i punti di vista scelti per rendere Baridanza 2017 un contenitore di qualità e quantità incontestabile.”

baridanza-2016-foto-di-repertorioLa chiave di volta che ha sempre caratterizzato la manifestazione di Mario Beschi si è concretizzata soprattutto quando la direzione artistica ha scelto di divenire nel tempo anche didattica, offrendosi quale trampolino di lancio per nuove opportunità di studio e di formazione, proprio come consuetudine negli altri paesi occidentali.

Per questa ragione “Baridanza” ha optato per un’offerta formativa di ampio respiro, proprio come ci spiega ancora il direttore artistico Mario Beschi: “la nostra forza insiste sulle convenzioni che siamo riusciti a stringere nel tempo ed in ogni dove, a cominciare dall’istituzione di una settimana di studio presso la prestigiosa scuola THE ALVIN AILEY  di New York e la partecipazione al Premio Internazionale RIETI DANZA FESTIVAL. E poi attraverso il rinnovato connubio con il World Dance Movement, la convention/contest CRUISIN, THE AILEY SCHOOL ITALIAN SUMMER WORKSHOP, STAGE INTERNAZIONALE DI DANZA “SUMMER DANCE FESTIVAL” di Chiavari, DANZART SUMMER, DANCE WORKSHOP e WINTER DANCE CONVENTION. Tutto appannaggio del rispetto e del conseguimento dei nostri obiettivi e delle nostre finalità che mi piace sempre ricordare. In questi termini intendiamo rafforzare la campagna d’informazione all’interno degli enti religiosi e delle scuole secondarie di secondo grado della Puglia e di altre regioni d’Italia per sensibilizzare la costituzione e la partecipazione di gruppi di danza anche popolare (disciplina prevista in concorso); continuare ed accrescere il percorso di premiazione dei talenti più meritevoli tecnicamente o potenzialmente attraverso borse di studio in Italia o all’estero, capaci di far approfondire e proseguire gli studi dei nostri ragazzi in quanto nella maggior parte dei casi si tratta di giovani cui la famiglia non possiede capacità economiche in tal senso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi