Il Prometeo di Simona Bertozzi in scena a Parma

Europa Teatri accoglie, nell’ambito della rassegna di danza contemporanea Selachimorpha, una tappa del progetto biennale della danzatrice e coreografa bolognese.

«La consegna di Prometeo è introdurre l’umanità alla capacità di creare, di forgiare, di coltivare e costruire. Di inoltrarsi nell’articolazione di una pratica in cui l’agire si fa complesso per tensione alla cura, alla vitalità creativa»: Simona Bertozzi introduce l’articolato attraversamento, da lei ideato come di consueto in collaborazione con Marcello Briguglio, del mito di Prometeo.

Prometeo Il Dono, Compagnia Simona Bertozzi-Nexus - foto Luca Del Pia (4)Cinque diversi quadri coreografici, prodotti tra il 2015 e il 2016, per giungere a un’opera conclusiva il cui debutto è previsto per il prossimo mese di novembre.

Sabato 21 maggio alle ore 21 la Compagnia Simona Bertozzi/Nexus presenterà a Europa Teatri, a Parma Prometeo: il Dono, secondo episodio di questo stratificato incontro.

Lo spettacolo vede in scena Simona Bertozzi, Stefania Tansini e Aristide Rontini.

«In questo secondo quadro coreografico del progetto Prometeo, la riflessione sulla natura del dono si attualizza nella capacità di addentrarsi in una traiettoria d’indagine, di esercitare un linguaggio che, nella sostanza del gesto e del movimento, possa farsi luogo della visione e delle mutevoli corrispondenze fra le immagini. È una pratica vertiginosa quella che accomuna le presenze in scena. Ci si appassiona al dettaglio per proiettarsi nella postura contrastata da un continuo decentramento, da una impossibilità ad arrestarsi» suggerisce la coreografa «Laddove la pratica e l’ostinazione fan sì che il movimento appaia levigato e riconoscibile, è il compenetrarsi tra la sua grammatica e la mobilità degli immaginari in gioco a lasciare aperto il flusso delle impressioni e delle possibili trasfigurazioni. Quelle occasioni di fragilità che annebbiano lo sforzo sospendono la punteggiatura del fraseggio e permettono di ri-negoziare la propria modalità di entrare nel gesto e di agire nell’incontro con l’altro».

Al termine dello spettacolo, inserito nel cartellone della prima edizione della rassegna di danza contemporanea Selachimorpha, Simona Bertozzi incontrerà il pubblico.

Info e prenotazioni: Europa Teatri, via Oradour 14, Parma, 0521 243377, www.europateatri.it.

Info sulla Compagnia: www.simonabertozzi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi