Equilibrio Dinamico festeggia il decennale con una nuova creazione di Aida Vainieri

22 DICEMBRE – TEATRO PICCINNI, BARI
TEN TO TEN. EQUILIBRIO DINAMICO
Decennale 2011-2021

NUOVA CREAZIONE DI AIDA VAINIERI,
esponente del Tanztheater Wuppertal-Pina Bausch

Sul palcoscenico del Teatro Piccinni di Bari, il 22 dicembre alle 20:30 andrà in scena Ten to Ten. Equilibrio Dinamico, spettacolo con cui la Compagnia pugliese Equilibrio Dinamico Dance Company celebra i dieci anni dalla sua fondazione,  in programma nuove creazioni in prima assoluta ed estratti dal repertorio internazionale della compagnia.

«Equilibrio Dinamico non è una compagnia d’autore ma di repertorio.» Afferma la fondatrice e direttrice artistica Roberta Ferrara «Una realtà di cui sono orgogliosa per la sua visione marcatamente poliedrica, in grado di adattarsi a varie poetiche, mantenendosi in equilibrio costante tra esse. Vogliamo indagare l’umano in tutte le sue sfaccettature e per questo abbiamo chiamato diversi coreografi con cui ci siamo sempre messi in dialogo. Da quando abbiamo iniziato nel 2011 sono già trascorsi dieci anni. Bisogna, dunque, festeggiare rimanendo però sempre fedeli al nostro credo artistico, sincero e concreto, che rifiuta le mode del momento».

Simple Love (foto di Stefano Sasso)

Fulcro della serata sarà la nuova creazione commissionata appositamente da Roberta Ferrara per il decennale di Equilibrio Dinamico a Aida Vainieri, storica esponente del Tanztheater Wuppertal-Pina Bausch, in una residenza pensata da Roberta Ferrara appositamente per il compleanno della compagnia da lei diretta. Ispirandosi ai versi di Alda Merini Vainieri ha creato per quattro danzatori di Equilibrio Dinamico Profondo, suggestivo lavoro che il 22 dicembre debutterà in prima assoluta sulle musiche di Arvo Pärt.

«Quando ho parlato per la prima volta con Roberta Ferrara, ho capito sin da subito che qualcosa di profondo ci legava. Ho quindi accettato immediatamente di creare Profondo.» Continua Vainieri «Ho percepito, infatti, una grande sensibilità e preparazione nel lavoro di Equilibrio Dinamico. Tutto ciò è frutto della tenacia di Roberta che cura i propri danzatori accompagnandoli con passione e grande professionalità. Sono proprio queste le cose che motivano gli incontri veri tra noi artisti e che mi hanno convinta ad accettare. Profondo sarà un viaggio in cui gesti e azioni del quotidiano tendono verso le visioni oniriche dei sogni. Queste tematiche mi affascinano da sempre e non vedo l’ora di intraprendere questo emozionante viaggio insieme a Equilibrio Dinamico».

Una vera e propria retrospettiva sulla storia di Equilibrio Dinamico sarà offerta da estratti di spettacoli che nel corso di dieci anni ne hanno costituito il repertorio. Si tratta dei quintetti Walking and Talking di Jiří Pokorný, coreografo ceco già membro del Nederlands Dans Theater e del Kidd Pivot di Crystal Pite, e Continuum di Matthias Kass & Clément Bugnon, tandem creativo di base in Svizzera che dalla formazione alla John Cranko Schule di Stoccarda ha ottenuto il plauso di personalità del mondo della danza quali Eric Gauthier, a cui si aggiunge Suite Escape-Fuga dal passo a due di Riccardo Buscarini, raffinato quartetto su musiche dal vivo tratte dal repertorio ballettistico, e l’assolo Equal to man di Roberta Ferrara, vincitore nel 2018 dell’Internationales Solo-Tanz Preis-Stuttgart.

Walking

Sul palco del Teatro Piccinni in un’unica serata si esibiranno oltre quaranta danzatori tra i professionisti della compagni e i giovani in formazione del progetto Equilibrio Dinamico Ensemble, concepito e diretto da Roberta Ferrara invitando diversi artisti del panorama internazionale a tenere workshop i cui esiti saranno in scena la sera del 22 dicembre. Tra i coreografi coinvolti in qualità di pedagoghi spiccano l’olandese Imre van Opstal, autrice legata al Nederlands Dans Theater, l’israeliano Guy Shomroni, già membro della Batsheva Dance Company e assistente di Ohad Naharin, il belga Brandon Lagaert, performer dei Peeping Tom, e l’italo-spagnolo Pablo Girolami, a capo della propria compagnia Ivona.

A completare il ricco programma della serata la proiezione di due opere di videodanza coprodotte da Equilibrio Dinamico insieme al festival americano l’Experimental Film Virginia, una mostra fotografica negli spazi del foyer che ripercorre attraverso le immagini la storia della compagnia e un dj set con azioni coreografiche estemporanee.

Aida Vainieri, di origine lucana, dal 1990 è danzatrice stabile del Tanztheater Wuppertal lavorando per quasi vent’anni a stretto contatto con Pina Bausch, sino alla scomparsa avvenuta nel 2009. Ha danzato in ventotto lavori del repertorio di Pina Bausch, facendo parte del processo creativo di Masurca Fogo, Água, Danzón, O Dido e Sweet Mambo, solo per citarne alcuni. Sempre col Tanztheater Wuppertal-Pina Bausch ha inoltre preso parte alle recenti produzioni a firma di Theo Clinkard, Alan Lucien Øyen e Mark Sieczkarek. È apparsa nel film di Pedro Almodóvar Parla con lei del 2002 e nel documentario del 2011 di Wim Wenders PINA. Nel 2019 ha progettato alla Stavros Niarchos Hall di Atene le scenografie per la nuova versione di Daphnis Kokkinos de Le Sacre du Printemps, prodotto dal Greek National Opera Ballet.

Roberta Ferrara, classe 1988, è direttrice artistica e coreografa principale di Equilibrio Dinamico Dance Company, da lei fondata nel 2011 e oggi con sede a Bari. Come danzatrice è stata interprete di Emanuel Gat nel contesto della Biennale Danza di Venezia e del Ravello Festival. Come coreografa, il suo lavoro Equal to man ha vinto l’Internationales Solo-Tanz Preis 2018 di Stoccarda. Appassionata pedagoga nonché ideatrice del metodo di formazione ED Ensemble, è stata insegnante ospite presso l’English National Ballet School, Korea Ballet House, il portoghese Conservatório Internacional de Ballet e Dança Annarella Sanchez, Morikawa Satomi Ballet Academy in Giappone. Dal 2020 è Artistic Director Associate dell’Odyssey Dance Theatre di Singapore.

Equilibrio Dinamico Dance Company, fondata nel 2011 dalla sua attuale direttrice artistica Roberta Ferrara e oggi con sede a Bari, si è posta sotto i riflettori per essere un unicum nel panorama della danza italiana. Sin da subito, infatti, Roberta Ferrara ha teso a costruire una compagnia di repertorio dal respiro internazionale chiamando diversi coreografi a creare nuovi lavori per il giovane e frizzante gruppo. Jiří Pokorný, Igor Kirov, Matthias Kass & Clément Bugnon, Marco Blázquez, Riccardo Buscarini sono solo alcune delle firme che si sono susseguite a comporne il cahier de danse. Oltre a festeggiare il proprio decennale, nel 2021 Equilibrio Dinamico Dance Company è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura quale Organismo di Produzione della Danza Under35 e a maggio 2022 sarà presentata nel contesto della NID-New Italian Dance Platform di Salerno, la piattaforma che raccoglie il meglio della danza italiana da esportare all’estero.

[Nella foto in alto: Aida Vainieri]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi