Il valore dell’amicizia

Oggi ho ricevuto da un’amica una grande lezione: il valore dell’amicizia.

Qui e in alto: Beatrice Carbone e Roberto Bolle

Come avrete letto in molti, qualche giorno fa, in seguito a quanto accaduto a Roberto Bolle da parte di “Striscia la notizia” avevo espresso il mio parere qui su InformaDanza scrivendo un pezzo che non era molto favorevole al comportamento avuto dal ballerino a riguardo.

Ma purtroppo non mi sono fermata a questo e su Facebook ho pubblicato dei post piuttosto ironici che calcavano la mano appunto sul comportamento, a mio avviso poco adeguato, dell’étoile riguardo al collega Valerio Staffelli.

Credo di non essere mai stata offensiva né nel pezzo che ho pubblicato, né sui post pubblicati sul celebre social network, ma dimenticavo che c’è qualcuno che vuole molto bene a Roberto, e che invece, conoscendolo sicuramente meglio di me, non solo ne ha giustificato il comportamento, ma lo ha compreso.

Questa persona è Beatrice Carbone, solista del teatro alla Scala, splendida ballerina, ma soprattutto splendida persona, che nelle mie parole ha letto qualcosa di immeritato verso il collega di lavoro, ma soprattutto l’amico di sempre. Quello con cui insieme hanno fatto un lungo percorso di carriera che li legherà per sempre con profondo affetto e stima reciproca.

Ma a questo va aggiunta la cosa più importante, e cioè che Beatrice Carbone (e di questo ne sono molto onorata) ha donato la sua amicizia anche a me, un’amicizia vera e sincera, dimostrata in molte importanti occasioni. È stato plausibile che i miei scritti sul fatto del tapiro la abbiamo addolorata e delusa nei miei confronti. Come non comprenderla e a questo punto come non fare marcia indietro.

Hai ragione Bea, non conosco Bolle, e non sappiamo come mi sarei comportata io stessa in quella occasione”. Purtroppo resta il fatto che la Scala non ne esce pulita comunque nell’aver venduto qualcosa di diverso da quello presentato a fanfare spiegate, ed è forse questo che Roberto non voleva tirare fuori per non compromettere il suo teatro.

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi