Ahi, ahi caro Bolle, così non ci siamo

Valerio Staffelli con il Tapiro per Bolle

Premesso che non sempre siamo d’accordo con il comportamento invadente dei giornalisti di Striscia la Notizia, resta però da dire che quanto è successo a Valerio Staffelli finito in ambulanza al Gaetano Pini di Milano nel tentativo di consegnare il Tapiro d’oro a Roberto Bolle, è inammissibile.

L’étoile di fama mondiale evidentemente non aveva alcuna intenzione di giustificare il motivo per cui la sua performance del 7 dicembre trasmessa su Rai Uno in occasione della riapertura della Scala, non era non solo avvenuta in diretta, ma neppure registrata per la serata di Sant’Ambrogio, ma semplicemente il rimontaggio di una precedente esibizione registrata a New York.

Staffelli ha intercettato Bolle fuori dagli studi Rai e, dopo un primo rifiuto del ballerino di concedersi alle telecamere del tg satirico, lo ha seguito fino all’ingresso della sua abitazione.

Qui è stato inizialmente “cinturato” dal portinaio di casa Bolle, successivamente il taxi – probabilmente nel tentativo di accompagnare l’attapirato passeggero fino all’ingresso del portone – è salito sul marciapiede e sul piede dell’inviato di Striscia. Per sedare gli animi c’è stato bisogno dell’intervento delle forze dell’ordine e per Staffelli si è reso necessario il trasferimento in ospedale in codice giallo.

Alla luce dei fatti, diciamo quindi che Bolle avrebbe fatto meglio a sfoderare il suo solito sorriso e, facendo buon viso a cattivo gioco, prendersi il tapiro come hanno fatto un’infinità di artisti prima di lui.

Crolla un mito?… boh, certamente anche gli dei alle volte non sanno evitare di precipitare velocemente verso il suolo.

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi