Video di danza per le gionate dei Rolli a Genova

Da diversi anni Genova apre ai suoi cittadini, e non solo, le porte dei palazzi più belli della città, i Rolli. L’evento si chiama “Rolli Days” ed ha luogo nel mese di ottobre.

Yun Su Park e Jacopo Bellussi

«I Palazzi dei Rolli raccontano la storia di Genova e delle persone che l’hanno portata ad essere regina del Mediterraneo, sono pertanto un tassello fondamentale per conoscere l’identità della Superba. – dice l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso – L’edizione dei Rolli Days 2020 non vede nel digitale una necessità, ma intende sfruttarne le potenzialità per portare le persone laddove non si può andare. Si tratterà di una settimana di Palazzi dei Rolli: non avremmo mai avuto le disponibilità per tenere aperti dieci (e più) palazzi per sette giorni. In questa occasione possiamo farlo e chiunque potrà visitarli accompagnato dai nostri divulgatori per sette giorni. E stiamo preparando altre novità assolute, che verranno presto rivelate ».

Una di queste novità sarà il video di danza che il Comune ha effettuato proprio in questi giorni di calda estate nelle magnifiche location genovesi, avvalendosi di grandi artisti del balletto come quelli della compagnia dell’Hamburg Ballet di cui fa parte il genovese Jacopo Bellussi, molto amato dai suoi concittadini come abbiamo avuto modo di verificare nello spettacolo che 17 aprile 2019 ha dedicato alle vittime del Ponte Morandi al Teatro della Corte.

Jacopo Bellussi in relax a Nervi

Bellussi, tornato nella sua città natale il 28 luglio, ha registrato il video danzando assieme alla collega coreana Yun Su Park, coreografati da Kristina Borbelyova. Le riprese sono state effettuate da Andrea Parodi.

Del balletto non sappiamo nulla, nè vogliamo anticipare nulla. Sarà una vera sorpresa per tutti, una chicca che senza dubbio darà valore all’intera manifestazione.

Il primo ballerino della compagnia di John Neumeier ritrovandosi in questi giorni nella sua Genova, di nuovo a casa, con la famiglia che ama e che gli è sempre stata vicino nella crescita della sua carriera, si è espresso così: «Il profumo della focaccia calda che mi sveglia le mattine d’estate, il rumore delle onde e l’odore del mare che ti accompagnano ovunque tu sia, i caruggi che ti fanno sentire in un labirinto colorato, gli amici di sempre e i volti delle persone a me più care che porto nel cuore, ti rendono il posto più bello del mondo. Grazie mia bella Genova per non deludermi mai, ogni volta che torno a casa mi innamoro sempre più di te».

E Genova ringrazia lui che attraverso la danza porta alto il suo nome.

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi