Al via la quindicesima edizione di Pordenone Danza

Sono passati quattordici anni e migliaia di giovani talenti da queste parti eppure il fascino della kermesse “Città in Danza Pordenone” di Ildegarda Calderan è rimasto intatto.

Granitica nel tempo, a metà strada tra Venezia e Trieste, la Pordenone della danza torna capitale i prossimi sabato 18 e domenica 19 maggio con la XV edizione all’insegna della competizione e della formazione con Tersicore al centro del mondo della danza. Ed è così che al Teatro Auditorium Concordia è quasi tutto pronto per ritornare in scena e giocarsi le innumerevoli chance messe a disposizione dalla direzione artistica sempre più stretta al presidente del tavolo dei lavori di questa edizione 2019 Massimo Perugini.

Con il contributo sempre più prezioso di Cristina Venturuzzo, professeur de danse classique già con il Maggio Danza e per l’Europa Danse, il Cannes Jeunes Ballet ed il Ballet Nice Mediterranee, “Città in Danza Pordenone” anche quest’anno godrà della diretta live streaming con Mosca per la selezione della XXIII edizione di “Expectations of the World” con l’ulteriore riconoscimento del CID UNESCO di Parigi. Un valore aggiunto internazionale dettato dal profilo in crescita esponenziale di Cristina Venturuzzo e dell’inconfondibile allure nato da questa sinergia.

Parola assai cara alla direttrice artistica Ildegarda Calderan che sottolinea quanto la nostra kermesse di  Pordenone ha una sua immagine ormai consolidata e l’obiettivo di crescita professionale continua e continuerà sempre con grande impegno per cui, proprio da quest’anno, abbiamo inserito una nuova sezione per i giovani creativi con il Premio Composizione Coreografica per cui si richiede una coreografia sperimentale di danza nei vari stili contemporanea, moderna e classica della durata di ben otto minuti. Il corto coreografico dovrà disporre infine di concetto, disegno nello spazio e senso artistico. ed il Premio della Critica con un dossier sulla stampa specializzata dedicato al vincitore.

Cristina Venturuzzo

Del resto quest’anno non si è badato a lesinare energie, tutte profuse ad alzare l’asticella della qualità a tutti i costi. Come nelle corde di Ildegarda Calderan, Cristina Venturuzzo e Massimo Perugini (art director MAS Milano) accompagnato nel terzo lustro di “Città in Danza Pordenone” da Jonny Street (art director Europe Hip Hop Movement), Monica Perego (prima ballerina English National Ballet) e Raul Valdez (art director CDSH Amburgo) con l’attribuzione di prestigiose borse di studio presso i centri PNSD, ESDC di Cannes, CDSH di  Amburgo ed il MAS di Milano.

Monica Perego

E lo stesso Massimo Perugini, in occasione della presentazione alla stampa della kermesse ha rilasciato dichiarazioni di stima incondizionata per la serietà e la caparbietà delle donne alla guida di “Città in Danza Pordenone”: la mia collaborazione dal 2015 con “Città in Danza Pordenone” cresce e si pone sempre un obiettivo di crescita dedicato al confronto e alla crescita artistica dei futuri danzatori. L’obiettivo che ci siamo prefissati é quello di rimanere umili e professionali. Del resto sono gli obiettivi e le finalità che la direttrice artistica Ildegarda  Calderan (member of International Dance Council CID UNESCO, cfr.) ricorda a me ed io ricordo a lei utilizzando il feeling che si é instaurato al servizio del concorso. Sono  felice di esserne parte e contribuire alla sua crescita.

Cristina Venturuzzo

Tuttavia a Pordenone si guarda alla danza a tutto tondo, basti pensare al progetto di formazione e produzione “SCDP Parallelo”  dedicato al linguaggio contemporaneo dove i ballerini partners degli ensemble possono approfondire lo studio con il debutto al concorso con una performance ospite. E poi tanta formazione destinata al lancio nel mondo del professionismo dei tanti talenti pronti ad invadere Pordenone: Monica Perego porterà infatti il proprio bagaglio pregno di esperienze londinese al fianco del repertorio in costante evoluzione e contaminazione di Massimo Perugini per una due-giorni di danza mozzafiato! Per vivere da protagonisti la Pordenone capitale della danza si suggerisce di visitare il sito ufficiale della manifestazione www.cittaindanzapordenone.it o scriverci all’indirizzo di posta elettronica cittaindanzapordenone@gmail.com.

Massimiliano Craus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi