Do Animals Go To Heaven di Olimpia Fortuni apre il festival Exister a Milano

Olimpia Fortuni apre il festival Exister a Milano
con l’anteprima assoluta di Do Animals Go to Heaven?

Sabato 24 novembre alle 20:30 a DANCEHAUSpiù a Milano, nell’ambito del festival Exister, Olimpia Fortuni presenterà in anteprima assoluta il suo nuovo lavoro, Do Animals Go to Heaven?, produzione 2018 dell’Associazione Sosta Palmizi.

La creazione ha previsto diverse sessioni di lavoro in residenza avviate ad aprile (Sosta Palmizi, Cortona) e – grazie all’azione della Rete Anticorpi XL “ResiDance XL” 2018 – sviluppatesi a settembre (C.L.A.P.S., Brescia), ottobre (Lavanderia a Vapore, Collegno) e novembre (DanceHaus, Milano).

Con questo progetto, sostenuto dal Fondo regionale a sostegno della danza d’autore 2017 dell’Emilia Romagna e vincitore del Bando “Nuove Opere” sostenuto da MiBAC e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura (Ed. 2017)”, Fortuni misura il suo talento e la sua poetica con una prima coreografia di gruppo.

Qual è oggi il rapporto tra la natura e l’uomo, tra l’uomo e l’animale?

Di fronte all’osservazione di una natura incontaminata, in cui gli animali vivono liberi il proprio habitat, queste domande di partenza si alimentano di visioni e suggestioni. Da qui la riflessione, per contrasto, sull’esistenza di veri e propri lager in cui gli animali sono costretti a vivere, per motivi legati alle esigenze e condizioni del mercato attuale, volto alla produttività intensiva.

Importanti fonti di ispirazione e confronto sono state le opere di Jonas Burgert e l’esperienza all’interno di un mattatoio.

L’osservazione del mercato e della produzione ossessiva (di cibo, di oggetti, di legami, di buoni propositi, di idee) è la riflessione da cui partire per volgere lo sguardo sull’ordine delle cose, per mettere in relazione la bellezza e l’orrore, l’ombra e la luce, prenderne consapevolezza e rinnovare un possibile equilibrio fra questi opposti che sono insiti nella natura umana.

Lo spettacolo debutterà al Teatro Comunale di Ferrara il 4 dicembre.

CREDITI – regia e coreografia Olimpia Fortuni / danzatori Pieradolfo Ciulli, Olimpia Fortuni, Masako Matsushita, Gabriele Montaruli, Raffaele Tori / dramaturg Cinzia Sità / musicisti Danilo Valsecchi, Walter Cesarini / disegno luci Andrea Rossi / costumi Floor Robert / scenografo Francesco Landrini / produzione 2018 Associazione Sosta Palmizi / con il sostegno di MiBAC e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” (Ed. 2017) / con il contributo di Fondo regionale a sostegno della danza d’autore 2017 dell’Emilia Romagna; “ResiDance XL 2018 – luoghi e progetti residenza per creazioni coreografiche”, azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore / Progetto Finalista Premio Prospettiva Danza 2018 durata 50’

INFO E PRENOTAZIONI:
DANCEHAUSpiù – Via Tertulliano 70, Milano
0236515997 | promozione@dhpiu.com
www.exister.it | www.dhpiu.com

Ufficio stampa: Sara Bonci press@sostapalmizi.it | 334 7879712

[Foto di Andrea Macchia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi