Il Centro Cardiologico Monzino  per la salute e il benessere degli allievi della Scuola di Ballo della Scala

Sessione fotografica di backstage durante le lezione alla scuola di ballo Accademia Teatro alla Scala.

Nell’ambito della Milano Heart Week, mercoledì 26 settembre è stato presentato il programma di screening cardiovascolare degli allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala, a cura del Centro Cardiologico Monzino. E così un’altra eccellenza della sanità milanese ( insieme al CDI-Centro Diagnostico Italiano, Fondazione Bracco, Ospedale San Paolo e Humanitas), si va ad affiancare alla Scuola scaligera per garantire il pieno sviluppo del benessere psico-fisico degli allievi durante il periodo di formazione. Come sappiamo la formazione dei ragazzi ha una durata complessiva di otto anni, il che coincide con le fasi cruciali della loro crescita, prevedendo uno sforzo fisico e psicologico quotidiano paragonabile a quello degli atleti che operano ai più alti livelli agonistici.

Grazie a un programma di screening cardiovascolare che interesserà oltre 120 ragazzi fra i 14 e i 18 anni, il Centro Cardiologico Monzino, primo ospedale in Europa interamente dedicato al trattamento medico/chirurgico e allo studio delle patologie cardiovascolari, permetterà di svolgere un’importantissima attività di prevenzione per i giovani danzatori della Scuola di Ballo.

Attualmente la valutazione medica degli allievi si basa su una raccolta anamnestica familiare e personale, a cui fanno seguito una visita ortopedica completa e una visita cardiologica specialistica che prevede la misurazione della pressione arteriosa, l’auscultazione cardiaca, polmonare e vascolare. Grazie al Centro Cardiologico Monzino, gli allievi che, in quanto “atleti”, si configurano come pazienti esenti da disturbi manifesti, potranno usufruire in regime di day-hospital di esami strumentali approfonditi quali l’elettrocardiogramma basale, l’elettrocardiogramma sotto sforzo e l’ecocardiogramma color doppler necessari per escludere substrati cardiovascolari potenzialmente minacciosi. L’obiettivo è quello di ridurre il rischio cardiovascolare associato all’attività fisica intensa.

danza teatro alla scala saggio finale

Con l’apporto del Monzino, l’Accademia conferma la vigile attenzione nei confronti di tutti gli aspetti relativi alla salute e al benessere dei propri allievi. Grazie al contributo della Fondazione Bracco, il programma didattico della Scuola di Ballo prevede da diversi anni una serie d’incontri con dei nutrizionisti, al fine di sviluppare nei giovani ballerini un’adeguata educazione alimentare, perché è fondamentale che conoscano il corretto apporto nutrizionale ed energetico necessario ad affrontare le rapide modificazioni metaboliche a cui sono soggetti durante i diversi momenti che caratterizzano l’attività coreutica: l’allenamento, la performance e il recupero.

Naturalmente il benessere fisico non può prescindere da quello psichico, da qui l’opportunità di potersi rivolgere a una struttura come l’Ospedale San Paolo, che per il disagio degli adolescenti offre un programma terapeutico di altissimo livello. In più per gli allievi dell’Accademia è stata attivata una convenzione con l’ospedale Humanitas che offre prestazioni diagnostiche e visite specialistiche presso Humanitas Medical Care di via Domodossola a Milano.

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi