Oppio di Demetra della Compagnia Francesca Selva al Festival Internazionale Teatro Romano Volterra

Giovedì 9 agosto alle 21.00 al Teatro Persio Flacco
Oppio di Demetra della Compagnia Francesca Selva al
Festival Internazionale Teatro Romano Volterra
Nuda sulla scena, una intensa e straordinaria Silvia Bastianelli, ci fa rivivere il mito di Demetra attraverso le coreografie di Francesca Selva e la regia di Marcello Valassina

Il fascino intramontabile della città etrusca di Volterra e le suggestioni che nascono dal racconto del mito di Demetra. Sono gli ingredienti unici di “Oppio di Demetra”, l’atteso spettacolo della Compagnia Francesca Selva/CONCORDA che andrà in scena giovedì 9 agosto alle 21.00 al Teatro Persio Flacco nell’ambito del Festival Internazionale Teatro Romano Volterra. Protagonista di “Oppio di Demetra” – definito dal giornalista e critico Philppe Verriele “the gem of the Festival AvignonOff 2013” – è una donna tormentata e vinta dallo stesso insopportabile e straziante dolore che secondo il mito, colpì la dea quando seppe che sua figlia Persefone era stata rapita. Nello spettacolo, il papavero – fiore dedicato alla dea Demetra che solo bevendone il succo, trovava consolazione – diventa il simbolo di un tormento che è esso stesso ferita e cura, nella straordinaria coreografia realizzata da Francesca Selva per l’intensa e commuovente interpretazione della danzatrice Silvia Bastianelli. Come Demetra, la protagonista di Oppio, cerca una via d’uscita. Ma la fuga è impossibile. Oppio che le avvolge l’anima, leggero come una piuma, è solo un inganno. Racchiudendola nei suoi petali rossi, il papavero la fa scivolare nel sogno, ma al risveglio la riconsegna alla gabbia della realtà. Nuda sulla scena, preda dell’angoscia e della paura. Con il dolore che resiste e persiste, nonostante tutto. “E’ sempre difficile raccontare il dolore. In genere si tende a scappare, si fa di tutto per evitarlo. Ne abbiamo paura, è quasi un tabù parlarne – spiega Marcello Valassina regista dello spettacolo –  ma il dolore, per quanti sforzi facciamo, fa parte della vita. Combatterlo è necessario, ma a volte arrendersi è l’unica via di salvezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi