Perfetto equilibrio tra classico e modernità per la Stagione Danza al San Carlo

Le prove de Lo Schiaccianoci, Giuseppe Picone e Michele Morelli

La giovane e frizzante compagnia diretta da Giuseppe Picone per la nuova Stagione Danza del Teatro San Carlo di Napoli si confronterà con la tradizione e le tendenze della scena contemporanea. La Stagione di Danza 2018 / 2019 con 5 titoli a cartellone si muove, infatti, in perfetto equilibrio tra repertorio classico, con balletti come Lo Schiaccianoci, Il lago dei Cigni e Sogno di una notte di mezza estate (nelle versioni di Giuseppe PiconeCharles Jude e Patrice Bart), e coreografie all’insegna della modernità come Rossini Cards di Mauro Bigonzetti e Pulcinella di Francesco Nappa.

Una programmazione che conferma l’impegno del Teatro di San Carlo nel valorizzare l’eccellenza del Corpo di Ballo, fiore all’occhiello del Massimo napoletano che continua ad ottenere in Italia e nel mondo risultati importanti. Infatti il 3 luglio il Corpo di ballo è diretto a Pechino per tre recite di Cenerentola con la coreografia di Picone al National Center of Performing Arts.

La Danza si apre il 27 ottobre con Rossini Cardsspettacolo con coreografie di Mauro Bigonzetti su musiche di Gioachino Rossini, che vede protagonista Giuseppe Picone. Divertissement di potente creatività, libero da qualsiasi gabbia drammaturgica, Rossini Cards è composto da immagini ora ironiche, ora drammatiche e sensuali che si susseguono a ritmo incalzante, celando – tra geometrica ed astratta leggerezza dei movimenti – asperità tecniche e virtuosismi. Lo spettacolo rientra tra le iniziative dedicate a Gioachino Rossini nel 150° anniversario della sua scomparsa.

Pulcinella di Francesco Nappa

Dal 29 dicembre torna in scena Lo Schiaccianoci: appuntamento natalizio divenuto di rito, nella versione coreografica di Giuseppe Picone da Marius Petipa. Étoile ospite sarà Vadim Muntagirov nei panni del Principe, stella del Royal Ballet di Londra che il pubblico napoletano ha già avuto modo di apprezzare nella scorsa Stagione. Ancora Muntagirov, assieme ad altre étoiles di pari prestigio come Marianela Nuñez (anche lei proveniente dal Royal Ballet) e Ludmila Konovalova (dalla Wiener Staats Ballet) saranno protagonisti de Il lago dei Cigni con la coreografia di Charles Jude, che torna a Napoli dopo il grande successo de Lo Schiaccianoci. La programmazione estiva del San Carlo Opera Festival vede il ritorno, per la danza, del Pulcinella di Francesco Nappa che ha disegnato sulle note del celebre balletto di Stravinskij un Pulcinella moderno, vivido e fresco, impegnato a interagire con 140 installazioni di Lello Esposito.

Rossini Cards di Mauro Bigonzetti

Conclude Sogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn-Bartholdy proposto nella coreografia di Patrice Bart, danzatore e coreografo francese il cui nome è saldamente legato all’Opéra di Parigi in virtù di un sodalizio durato dal ’57 al ’96. Étoile ospite Friedemann Vogel dello Stuttgart Ballet, vincitore del Prix de Lausanne 1997 e della Medaglia d’Oro al Prix de Louxembourg nel 1998.

Francesca Camponero

[In alto Lo Schiaccianoci di Giuseppe Picone]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi