MoveOff Winter 2018, la rassegna firmata Motus

DANZA, MUSICA DAL VIVO, COMPAGNIE INTERNAZIONALI, MOSTRE E CONVEGNO PER “MOVE OFF” WINTER 2018, LA RASSEGNA FIRMATA MOTUS

Dal 31 gennaio al 2 Febbraio al Teatro Comunale dei Rinnovati di Siena tre appuntamenti con quattro compagnie internazionali e la nuova produzione di MOTUS, preceduti dalla mostra dell’artista Nidaa Badwan a Palazzo Patrizi e da un convegno all’ Università per Stranieri.

Una rassegna di più giornate e spettacoli nata con l’obiettivo di creare un movimento off, ovvero “fuori dai circuiti”, e fornire un osservatorio privilegiato sulle migliori novità della danza contemporanea, ma anche per parlare di arte in tutte le sue forme.

Infatti la Rassegna “Move off” sarà preceduta dalla mostra “Cento giorni di solitudine” di Nidaa Badwan, fotografa emiratina con cittadinanza palestinese, di grande fama internazionale, aperta a Palazzo Patrizi dal 22 Gennaio al 2 Febbraio, e dal Convegno “RIGENER-ARTI” il 31 Gennaio dalle ore 10,00, presso l’Università per Stranieri di Siena, che ospiterà critici ed esperti del settore, coreografi italiani e stranieri, compagnie, studenti e giovani, per discutere del ruolo fondamentale della cultura nella rinascita economica e sociale del nostro paese.

Mercoledì 31 Gennaio alle ore 21.15 avrà poi inizio l’edizione Winter 2018 di “Move off”, promossa dalla compagnia MOTUS in collaborazione con il Comune di Siena e Fondazione Toscana Spettacolo e inserita nel cartellone della stagione dei Teatri di Siena 2017/18, che si protrarrà fino a venerdì 2 Febbraio. La Rassegna è realizzata con il sostegno di Var Group, holding a capo di un gruppo di società specializzate nell’integrazione di tecnologie e soluzioni e servizi IT, sviluppati a stretto contatto con realtà imprenditoriali di tutto il territorio Italiano.

Primo appuntamento mercoledì 31 Gennaio con le compagnie Freies Tanz Ensemble (Germania) e Just Us Dance Theatre (Inghilterra).

Freies Tanz Ensemble, compagnia nata a Lipsia per il progetto Angel Time – Immagini di danza per la pace e il dialogo delle culture – presenta “di angeli, di dei, di uomini” collage coreografico che riassume temi e motivi che hanno ispirato in questi ultimi anni il lavoro coreografico di Alessio Trevisani, coreografo italiano trapiantato in Germania e direttore della compagnia. Un lavoro in cui cielo e terra si incontrano e si scontrano e dove costante resta l’attenzione ai sentimenti e alle ispirazioni degli uomini.

Seguirà “It’s Between Us” performance della compagnia Just Us Dance Theatre, fondata in Inghilterra nel 2007 da artisti che condividono la passione per la danza contemporanea, l’hip-hop e il teatro fisico, compagnia vincitrice del bando “Move Off Winter 2018” per giovani coreografi, che racconta il viaggio e la lotta di due amici che si sostengono a vicenda. Un inno all’amicizia che non può essere ostacolata dalla distanza.

Giovedì 1 Febbraio sarà invece la volta dell’Albanian DanceTheater Company, prima compagnia albanese indipendente di danza contemporanea, fondata nel 2002 dal coreografo Gjergj Prevazi, con “Reflect”, opera realizzata dai due coreografi-danzatori Akreoma Saliu, Fjorald Doci, un racconto poetico sugli anni dell’infanzia come esplorazione di piccoli labirinti di memoria.

La serata ospiterà anche “Between” spettacolo della MOMERO MOVEMENT LAB (Korea) seconda compagnia vincitrice del bando “Move Off Winter 2018” per giovani coreografi, inserita nel Progetto Europa-Asia. Il lavoro dei due coreografi-danzatori Gayoung Lee e Kyum Ahn, fondatori nel 2013 di un gruppo creativo e di un istituto di ricerca artistica coreano, analizza il rapporto di coppia senza compromessi, evidenziandone le crisi e le necessarie fasi di crescita.

Venerdì 2 Febbraio, infine, il palco dei Rinnovati ospiterà “DIS-CRIMINE” la nuova produzione di MOTUS, coreografata da Simona Cieri e nata dalla collaborazione con il musicista Andrea Rellini violoncellista e compositore, che suonerà dal vivo le musiche originali dello spettacolo. Il lavoro ospiterà sul palco le sculture dell’artista Turi Alescio.

Con “DIS-CRIMINE”, MOTUS denuncia il risorgere delle discriminazioni di ogni tipo, da quelle di razza a quelle di genere, in un’Europa sempre più chiusa e arroccata sulle proprie false certezze. Lo spettacolo è stato organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Sarajevo nel Settembre 2017 presso la Viecnjza, la Biblioteca Nazionale di Sarajevo (Bosnia Erzegovina) nell’anniversario della sua distruzione, in occasione delle celebrazioni per il completamento del restauro.

La vendita dei biglietti per le tre serate al botteghino dei Rinnovati sarà in funzione dalle ore 18. Solo per la serata del 2 Febbraio è possibile anche acquistare i biglietti per via telematica fino al 1 Febbraio su: www.comune.siena.it – servizi online – biglietteria teatri e musei

Informazioni al numero 0577 292265 (dalle ore 18 fino all’inizio degli spettacoli).

Costo per ciascuna serata 8 euro, ridotto 5 euro; sono previste agevolazioni per under 26 e over 65, allievi di anza e teatro e per i soci Unicoop Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi