Addio a Simonetta Puccini, l’ultima discendente del grande compositore

simonetta_puccini_1_ridotta
Simonetta Puccini

L’unico figlio di Giacomo Puccini, Antonio, non ebbe figli dalla moglie, ma ebbe una figlia, Simonetta, nata nel 1929 fuori dal matrimonio. Simonetta Puccini dopo una lunga battaglia giudiziaria è stata riconosciuta come legittima erede di un terzo dell’eredità del maestro che ammontava a ben 24 miliardi e 662 milioni di lire, tra immobili, beni mobili e diritti d’autore maturati, e fu anche autorizzata a portare il congnome del compositore e nel 1996 era diventata proprietaria dell’attuale Villa Museo Puccini, situata a Torre del Lago, una frazione di Viareggio (provincia di Lucca), sulle rive del lago di Massaciuccoli.

Simonetta Puccini era una signora gentile e raffinata, che se n’è andata questa notte, all’età di 89 anni, con la stessa composta discrezione di come era vissuta. Con lei scompare l’ultima discendente diretta di Giacomo Puccini.

puccini-sidecar
Giacomo Puccini in sidecar

Ne ha dato l’annuncio la Fondazione che porta il suo nome, sottolineando l’impegno di Simonetta che ha “dedicato la sua vita con passione e devozione al ricordo, alla tutela e alla valorizzazione dell’immagine del nonno e dei luoghi da lui amati”.

simonetta-puccini-con-veronesi-al-festival-pucciniano-a-torre-del-lago
Simonetta Puccini insieme al prof. Umberto Veronesi al Festival Pucciniano di Torre del Lago

Nel gennaio 2005 Simonetta Puccini ha istituito la Fondazione che ha preso il suo nome per perseguire al meglio gli obiettivi prefissati, come i diversi restauri che hanno ridato alla villa l’aspetto di una casa ancora abitata. Nel 2012 sono stati realizzati importanti restauri come il rifacimento del tetto e il ripristino della facciata, riportata all’antico colore, e nel 2016 è stata inaugurata e aperta al pubblico la camera del maestro.

Fino a poco tempo fa la dolce Simonetta accoglieva personalmente i visitatori nelle case che furono di Giacomo, quella di Lucca e la villa di Torre del Lago. “Mi piace intrattenermi con i visitatori del Museo. – raccontava Simonetta – A volte alcuni mi chiedono di posare con loro per una foto ricordo. Ma io non amo farmi fotografare. Mi dedico al giardino del Museo e questo mi dà molta soddisfazione. La mia è una grossa responsabilità, ma mi piace”.

La camera ardente è allestita al Policlinico di Milano, in via Pace 9.

Francesca Camponero

[Nella foto in alto, Simonetta Puccini riceve la visita di due ospiti eccellenti: Massimo Ranieri e Maria Agresta]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi