Il nuovo allestimento di Stefano Poda per la Turandot al Regio di Torino

Il capolavoro di Puccini è di scena martedì 16 gennaio 2018 (fino al 25) alle ore 20, al Teatro Regio di Torino presentato in un nuovo allestimento con regia, scene, costumi, coreografia e luci di Stefano Poda. Una spettacolare produzione che si preannuncia come una delle più attese dell’intera Stagione torinese.

05_turandot_462Stefano Poda torna al Regio dopo i successi ottenuti con Thaïs e Faust. Artista completo, autore dalla raffinata poetica metafisica e onirica, Poda ha creato per questo allestimento un mondo trascendentale nel quale il gelo di Turandot si scontra con l’ardente passione di Calaf. Lo spazio scenico metterà ben in evidenza questo conflitto mentre, nell’impostazione drammaturgica, il personaggio di Liù, terzo polo tra Turandot e Calaf, acquisterà un inedito spessore teatrale, carico di intenzioni.

Turandot è la grande “incompiuta” del Novecento e la volontà di Gianandrea Noseda, Direttore musicale del Teatro, che sarà sul podio di Orchestra e Coro, è quella di rispettare fedelmente il manoscritto autografo e di eseguire la partitura fin dove arrivò Puccini, senza alcun finale postumo.

«Quella fine non mi ha mai convinto – dichiara il Direttore – non ho mai capito quel lieto fine esagerato. Puccini si era fermato tre anni, prima di morire, su quel momento che non riusciva a rendere drammaturgicamente; noi, quindi, concluderemo l’opera dopo la morte di Liù, con un finale che forse arriverà di più al cuore degli spettatori».

Nel cast spiccano grandi artisti di fama internazionale: nel ruolo della protagonista, in alternanza, i soprani Teresa Romano e Rebeka Lokar, il tenore Jorge de León nei panni di Calaf e il soprano Erika Grimaldi come Liù. Questa Turandot è anche il nostro primo contributo al progetto europeo OperaVision, la piattaforma video interamente dedicata all’opera, evoluzione del precedente portale The Opera Platform che, forte degli enormi consensi registrati dal 2015, si rinnova ora in una nuova veste grafica e di contenuti.

turandot-bozzetto-di-stefano-podaTurandot sarà visibile in streaming gratuito per sei mesi a partire dal 25 gennaio su www.operavision.eu, offrendo così a una sconfinata platea internazionale l’opportunità di assistere a questa nuova produzione firmata Teatro Regio. Inoltre, proseguendo la collaborazione con Unitel Classica/CMajor, verrà realizzato anche un DVD. Prima della Prima, lo storico programma televisivo della Rai sul mondo dell’opera, torna in onda con una puntata dedicata proprio a questa nuova produzione.

L’opera sarà presentata al pubblico mercoledì 10 gennaio alle ore 17.30, al Piccolo Regio Puccini con una conferenza dal titolo: I molti enigmi dell’ultimo Puccini, a cura di Enrico Girardi. L’ingresso è libero. La Prima dell’opera sarà trasmessa in diretta da Rai-Radio3, martedì 16 gennaio alle ore 20, trasmissione condotta da Susanna Franchi.

Francesca Camponero

Biglietti in vendita alla Biglietteria del Teatro Regio, piazza Castello 215 – Tel. 011.8815.241/242, presso Infopiemonte-Torinocultura, nei punti vendita Vivaticket, on line su www.vivaticket.it e telefonicamente al n. 011.8815.270. Per i diciottenni che desiderano utilizzare il Bonus cultura al Regio, il costo del biglietto è di € 25, con la possibilità di un ulteriore biglietto a € 1. Info – Tel. 011.8815.557. Per ulteriori informazioni: www.teatroregio.torino.it e www.sistemamusica.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi