Al Regio di Parma debutta Il Piccolo Principe

Chi non è rimasto affascinato dalla favola di Antoine de Saint-Exupéry “Il Piccolo Principe”?…  ebbene  adesso questa storia è diventata un’opera, inserita nell’ambito della stagione RegioYoung del primo teatro di Parma. Una nuova produzione con la musica di Enrico Melozzi edita dalla Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali su libretto di Stefano De Luca, che ne cura anche la regia. Lo spettacolo  debutterà mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre alle ore 9.00 e alle 11.00 per le scuole e sabato 9 dicembre alle ore 15.30 e alle 18.00 per le famiglie.

piccolo-principeIl nuovo allestimento, ispirato alla celebre favola che affronta temi come il senso della vita e il significato dell’amore e dell’amicizia, dedicato al bambino che fu Léon Werth, amico dell’autore, al Regio di Parma vede le scene ed i costumi di Carla Ricotti, ed è realizzato con il sostegno di Parmalat e grazie alla rinnovata collaborazione con il Liceo Musicale “Attilio Bertolucci” e il Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi” di Parma.

“Il deserto in cui è ambientato il nostro Piccolo Principe – racconta il regista Stefano De Luca – non è quello del Sahara, ma è un piccolo deserto di periferia in cui vengono ammassati gli involucri vuoti dei tanti oggetti che riempiono le nostre vite. Qui incontriamo il nostro “aviatore”, un sognatore che in quello spazio vuoto ha trovato il suo luogo del sogno e della fantasia. È qui che racconta le sue storie a un gruppo di ragazzini, anche loro dimenticati da tutti. In questo deserto di involucri vuoti che tornano a riempirsi di voci, di musica e di poesia, prendono sostanza i personaggi della favola, modelli di uomo che risultano incomprensibili e distanti nelle loro ossessioni di potere, vanità, possesso, persi nelle loro nevrosi che li isolano e li proiettano su pianeti distanti. Figure un po’ folli, ma poetiche, perché osservate con gli occhi compassionevoli di una infanzia pura, non contaminata”.

regio-parma
Il Teatro Regio di Parma

Sul podio dell’Orchestra del Liceo Musicale Bertolucci e del Coro di voci bianche Ars Canto “Giuseppe Verdi” preparato da Gabriella Corsaro, Stefano Franceschini dirige un cast di giovani cantanti composto da Laura Catrani (Il Piccolo Principe), Giovanna Iacobellis (La Volpe), Eugenio Degiacomi (Il re/L’uomo d’affari), Lorenzo Malagola Barbieri (L’ubriacone/Il geografo), Elizabeth Hertzberg (La Rosa), Davide Urbani (Il vanitoso/Il lampionaio/Il serpente) e completato dall’attore Luca Criscuoli.

Lo spettacolo è dedicato a Gian Maria Piccinini, fonico del Teatro Regio di Parma recentemente scomparso.

Francesca Camponero

I biglietti per gli spettacoli (Ridotto fino a 15 anni € 8,00; Intero € 12,00) sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Regio di Parma e online su teatroregioparma.it.

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi