Flashdance diventa un musical al Teatro Nazionale di Milano

flashdance-e1496158307620

Il successo cinematografico degli anni ‘80 “Flashdance” diventa un  Musical con il nuovissimo allestimento che porta la firma di Tom Hedley e di Robert Cary, con musiche di Robbie Roth e liriche di Cary e Roth, e che dal 5 ottobre ha aperto la nuova stagione del Teatro Nazionale di Milano dove resterà fino al 31 dicembre.

La nuova produzione targata Stage Entertainment e Full House Entertainment ha debuttato a Londra lo scorso luglio e ora è arrivata in Italia con la regia di Chiara Noschese che firma così il suo primo musical di respiro internazionale.

flashdance-2Il film che ricordiamo tutti, incassò all’epoca quasi 200 milioni di dollari, collezionando plurimi premi tra cui un Oscar alla Miglior Canzone (“What a feeling” cantata da Irene Cara) e due Golden Globe per Miglior Colonna Sonora e Miglior Canzone e quindi l’idea di riproporre il titolo in versione musical, cosa che  farebbe pensare ad un successo certo, ma non è così: infatti lo show ritorna sui cartelloni dopo 6 anni di assenza, ed i rischi della riuscita ci sono tutti.

La regia della Noschese tiene fede allo spirito originale del film pur tingendosi di colori più accesi e di un maggiore humor, infondendo una buona dose di energia e dimostrando che quella di Flashdance è una storia sempre attuale che parla di coraggio e fiducia in se stessi.

«Flashdance è, per me, una grande sfida – dice la regista –  un copione inedito, con canzoni nuove e nuovi personaggi» , ma il cast è valido a cominciare da Valeria Belleudi bravissima nei panni di Alex Owens, la giovane ragazza, saldatrice di giorno e ballerina in un night club la sera, che insegue un sogno di entrare nella grande accademia di danza .

Incisive le coreografie di Marco Bebbu che danno respiro e vitalità alla realtà grigia di chi lavora giorno e notte con dedizione e costanza. Le musiche anni ‘80 ben si prestano a ritmate ed energiche sequenze ben interpretate dal preparato corpo di ballo. Nei night club l’atmosfera si fa più calda andando a cogliere le sfumature provocanti degli Eighties.

il-cast-si-prende-gli-applausi-finali
Gli applausi finali

Accanto alla Belleudi ruota un cast composto da validi attori e performer: Altea Russo nei panni di Hannah, l’anziana signora con un passato da ballerina che per Alex è una sorta di angelo custode e guida. E poi c’è Lorena Crepaldi nei panni della sua badante dallo spiccato accento dell’est. Ed ancora Ilaria De Rosa che interpreta Kiki, una delle ballerine del night, mentre Elisa Lombardi è Gloria.

La colonna sonora originale del film è arricchita dalle nuove musiche di Roth e Cary che, tradotte e adattate dalla Noschese, danno vita ad un musical cantato per metà in inglese e per metà in italiano. Funzionale e bella la scenografia di Gabriele Moreschi che per mezzo di  una grande impalcatura, riesce dare spazio a tutte le ambientazioni che ricorrono nel film.

Francesca Camponero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi