Il magico Schiaccianoci di Giuseppe Picone in debutto a Parlemo

teatro-massimo-di-palermo-in-questi-giorni-natalizi-n
Il Teatro Massimo di Palermo come si presenta in questi giorni

“Dietro ad ogni spettacolo ci sono lunghe ore di prove, fatica e sudore sono all’ordine del giorno.

Ci siamo quasi a questo debutto di Schiaccianoci”. Queste le parole di Giuseppe Picone, direttore del ballo del Teatro San Carlo di Napoli, in questi giorni occupatissimo con le prove del suo schiaccianoci che lo vede debuttante come coreografo di un balletto intero.

Una sfida che ha accolto con entusiasmo e tanta voglia di mettere in scena una creazione di qualità, come afferma lui stesso.

prove-luci-schiaccianoci-di-picone-n
Prove luci

Ed ecco che mercoledì  21 dicembre al Teatro Massimo di Palermo il pubblico siciliano avrà il piacere di assistere ad una nuova messa in scena di “Schiaccianoci, uno dei più bei doni della danza, non soltanto per i bambini, ma per chiunque ami l’elemento magico del teatro”, come affermava Balanchine.

A Natale, puntuale, in tutti i teatri del mondo ritorna la favola sotto l’albero in forma di danza che racconta la storia della piccola Clara e del suo Principe Schiaccianoci minacciato dal re dei topi. Le trama del balletto, com’è noto,  è stata tratta da una favola borghese di Hoffman, liberamente reinterpretata in Francia da Alexandre Dumas, ed è in questa versione che arrivò al coreografo Petipa.

Forse invece non tutti sanno che la prima dello Schiaccianoci non fu un grande successo. Alcuni critici scrissero recensioni favorevoli, ma nel complesso ci furono diverse voci critiche specialmente su alcuni passaggi delle coreografie ritenuti poco chiari. Il libretto fu anche criticato per avere semplificato eccessivamente il racconto di Hoffmann, mentre le musiche di Čajkovskij piacquero alla maggior parte degli spettatori.

prove-schiaccianoci-con-picone
Giuseppe Picone in prova

Giuseppe Picone per questo suo spettacolo ha scelto la forma tradizionale con una coreografia completamente nuova. “Il futuro è nelle nostre mani. Bisogna avere passione e una gran dose di umiltà e generosità per renderlo magico”esterna ai suoi fans l’etoile durante queste prove che sembrano entusiasmarlo molto. E Picone di magico ha davvero molto, per questo ci sono grosse aspettative riguardo il suo Schiaccianoci che racconta di un mondo ormai scomparso, una favola basata sul sogno e sulla fantasia, che attraverso la musica di Čajkovskij fa godere degli aspetti positivi non solo del Natale, ma della vita stessa . Un balletto che può anche apparire lezioso, nel suo essere un distillato della tradizione più incrollabile che vede le ballerine trasformate in magiche farfalle e fiocchi di neve, tra variazioni e musica d’intrattenimento, ma che punta il dito su un passaggio importante della vita di ogni essere umano, quello dall’infanzia all’adolescenza.

Picone stesso interpreterà il Principe Schiaccianoci accanto a Jessica Tranchina (21, 22, 23 ore 16,30, 28 ore 21.30), alternandosi nello stesso ruolo con Emil Petrov Yordanov (23 ore 21.30, 28 ore 16.30) e Michele Morelli  (27). Michaela Colino sarà Clara il 23 ore 21.30, e 27, 28 ore 16.30.

Francesca Camponero

[Ringraziamo il Maestro Picone per averci gentilmente fornito le fotografie a corredo di questo articolo. Nell’immagine di copertina: Giuseppe Picone e Michele Morelli]

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi