Al via la stagione di VicenzaDanza

Inizia alla grande la stagione di danza del Teatro Comunale di Vicenza, VicenzaDanza XXI edizione, realizzata in collaborazione con Arteven, con due repliche dei Momix con la nuova edizione di uno degli spettacoli cult del repertorio – “Opus Cactus” – in programma nella stagione di danza sabato 3 dicembre alle 20.45 e domenica 4 dicembre alle 18.00; “Opus Cactus” sarà in scena a partire da martedì 29 novembre, con repliche serali più una pomeridiana alle 17.00 di sabato 3 dicembre. Tutte le repliche sono in sold out, i biglietti saranno disponibili in caso di rinuncia dei possessori. Anche questo lavoro, in tour da febbraio, è naturalmente firmato da Moses Pendleton, fondatore e anima del gruppo con la moglie Cinthya Quinn.

L’incontro con la Danza che precede lo spettacolo nelle due date della stagione di danza sarà condotto nel Foyer del Teatro da Nicoletta Martelletto, vicecaporedattore de “Il Giornale di Vicenza, sabato 3 dicembre alle 20.00 e domenica 4 dicembre alle 17.00.

opus-cactus_momix-%ef%bf%bdcharles-azzopardi-08
Opus Cactus dei Momix, fotografia di Charles Azzopardi

“Opus Cactus” come si legge nella scheda dello spettacolo, è il ritorno di un grande successo, è infatti la riedizione di un lavoro del 2011; è uno spettacolo scandito da ritmi tribali, rituali con il fuoco e danze iniziatiche provenienti dai più remoti luoghi della terra, ispirato agli spazi rarefatti e popolati da forme antropomorfe e dai giganteschi cactus del deserto dell’Arizona e del Sud Ovest degli Stati Uniti.

Moses Pendleton, con la cifra inconfondibile del suo magico stile dalla fantasia illimitata, trasforma di volta in volta i suoi strepitosi ballerini in strani rettili striscianti, in variopinte specie di flora e fauna, in imponenti cactus e minacciosi uccelli- totem che si innalzano fendendo albe poetiche ed inquietanti tramonti di fuoco, svelando le insidie, i pericoli, ma al contempo la straordinaria sensualità, mista a humour e bellezza, di un mondo, quello del deserto, che si nasconde nella sua vastità.

Una nuova generazione di MOMIX, ballerini, acrobati, interpreti funambolici, proporrà questa danza ginnica e spettacolare che trasfigura in altri generi, per affascinare e far divertire il pubblico, suggerendo anche temi impegnati ma in modo rilassato (in questo caso, le tematiche ambientali). È questo il segreto di un successo che in Italia (e naturalmente anche a Vicenza) fa sempre il tutto esaurito e dura da 36 anni; per dirla con Pendleton:,No Italy, No Momix!

I Momix sono stati creati nel 1980 da Moses Pendleton e Alison Chase, componenti del gruppo Pilobolus. Il nome deriva da un celebre “a solo” chapliniano creato da Pendleton, campione di sci di fondo, per i Giochi Olimpici di Lake Placid (1980); il significato, MO come Moses MIX come miscellanea di stili delle sperimentazioni del gruppo.

Amatissimi in Italia, i Momix con le loro successive formazioni e le loro numerose coreografie, dello stesso Pendleton, di Cynthia Quinn, o spesso di gruppo, sono regolarmente presenti nei nostri cartelloni teatrali. Tra i loro brani più noti, brevi e fulminanti, ci sono “E.C.” (1982), teatrino d’ombre, “Skiva” (1984), con volteggi sugli sci, “Medusa” e “Circle Walker” (1985) con acrobazie in una struttura rotante, “Kiss of Spider Woman” , “Preface to Previews” e “Venus Envy” (1986), “Stabat Mater” sui trampoli, “Elva” (1987) su musica di Elvis Presley, “White Widow” (1990). Seguono poi alcuni titoli a serata intera: “Passion” (1991), ventuno rapidi quadri su musica di Peter Gabriel, “Baseball” (1996), una girandola di vignette simili a cartoni animati dedicate allo sport nazionale americano, l’antologia “Supermomix” e lo straordinario “Bothanica” (2009) che trae ispirazione nella natura e propone risvolti ecologisti.

opus-cactus_momix-%ef%bf%bdcharles-azzopardi-06
Opus Cactus dei Momix, fotografia di Charles Azzopardi

È del 2010 “MOMIX reMIX”, che propone una selezione dei momenti più fulgidi e significativi dei 30 anni di vita della compagnia. Moses Pendleton, per l’occasione, ha creato due nuove coreografie. Ancora una volta il successo globale di pubblico e critica è stato unanime. Nel 2013 arriva “Alchemy”, che sorprendentemente scardina e capovolge l’impronta Momix in uno spettacolo sofisticato, ieratico, profondo , carico di mistero ed a tratti inquietante mostrando ancora un’altra faccia del caleidoscopico Moses Pendleton. In occasione dei 35 anni della Compagnia nel 2015 i Momix hanno portato in scena una raccolta dei momenti più fulgidi e memorabili con “W Momix Forever”, spettacolo che contiene anche quattro nuove coreografie.

Tutti gli ultimi lavori dei Momix sono passati, con grande successo, sul palcoscenico del Teatro Comunale di Vicenza.

Gli artisti che saranno in scena a Vicenza in “Opus Cactus” sono  Anthony Bocconi, Beau Campbell, Samantha Chiesa, Gregory Dearmond, Jon Eden, Steven Ezra, Lauren Jaeger , Sarah Nachbauer, Rebecca Rasmussen, Jason Williams; il disegno luci è di Joshua Starbuck e Moses Pendleton in collaborazione con John Finnen III, il  disegno del pupazzo è di Michael Curry, la scultura di Alan Boeding, I costumi di Phoebe Katzin, la coreografia della danza del fuoco di Brian Sanders.

Gli abbonamenti sono in vendita fino al 3 dicembre per Danza in Sala Maggiore (7 spettacoli) e costano rispettivamente 203 euro l’intero 175 euro il ridotto over 65 e 119 euro il ridotto under 30. Costano invece 87 euro l’intero, 72 euro il ridotto over 65 e 48 euro il ridotto under 30 il Mini Danza (3 spettacoli in Sala Maggiore la domenica pomeriggio). Costano 217 euro l’intero, 189 euro il ridotto over 65 e 133 euro il ridotto under 30 il Tutto Danza (7 spettacoli in Sala Maggiore e gli spettacoli al Ridotto). Il costo dell’abbonamento Danza al Ridotto in vendita fino al 13 dicembre è di 26 euro l’intero e 18 euro il ridotto over 65 e 48 il ridotto under 30. I prezzi dei biglietti sono: 36 euro il biglietto intero, 31 euro il ridotto over 65 e 20 euro il ridotto under 30; costano invece 42 euro il biglietto intero, 40 euro il ridotto over 65 e 30 euro il ridotto under 30 per lo spettacolo  “Opus Cactus” dei Momix. Costano 15 euro il biglietto intero e 10,60 euro il ridotto over 65 e under 30 per gli spettacoli di Danza al Ridotto.

Biglietti e abbonamenti si possono acquistare alla biglietteria del Teatro, in Viale Mazzini, aperta dal martedì al sabato dalle 15.00 alle 18.15, e un’ora prima degli spettacoli; online sul sito del teatro tcvi.it e anche – solo per i biglietti – in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza e dalla App TCVI.

Nella nuova stagione il bar del Foyer principale sarà sempre aperto per gli happy hour, anche prima gli spettacoli infrasettimanali, non solo durante il weekend, a partire dalle ore 19.15.

[In alto, un’altra fotografia dello spettacolo Opus Cactus dei Momix firmata da Charles Azzopardi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi