Pochi giorni al debutto di Autunno Danza al San Carlo di Napoli

Mancano pochi giorni al debutto di Giuseppe Picone nel suo spettacolo di apertura della settima edizione del Festival Autunno Danza al San Carlo di Napoli.

facci e picone in tv
Carla Fracci e Giuseppe Picone in televisione

Il 26 e 27 ottobre è in programma con il gala dedicato a Carla Fracci, mentre il 7 e 8 novembre saranno  in scena Il lago dei cigni e Il Corsaro, e qui si comincerà a vedere il lavoro di Picone che punta diritto alla qualità.

La coreografia per la Fracci è fatta a misura per lei e vede  in scena cinque uomini che rappresentano i suoi partners: Antony Dowell, Eric Bruhn, Rudolf Nureyev, Gheorghe Iancu e Paolo Bortoluzzi. Ma ci sarà un momento in cui la grande étoile rimarrà da sola in palcoscenico sulla musica di Kurtag. Questo serve a sottolineare i momenti bui della sua vita. Ma naturalmente seguiranno le note  di Debussy  ad evidenziare invece i momenti belli , che sono indubbiamente tanti e nel Claire de lune la Fracci danzerà assieme a Picone.

Era indubbio che la “Signora della Danza” avesse il suo posto in prima fila sul palcoscenico di Napoli, soprattutto  dopo le polemiche sulla gara a distanza con Milano per le migliori celebrazioni. E Picone è stato accorto proponendo Le spectre de la rose con Candida Sorrentino e Salvatore Manzo, il pas de deux de La Bella Addormentata con Luisa Ieluzzi e Stani CapissiLa Sylphide con Sara Sancamillo e Carlo De Martino, l’Adagio della Rosa della stessa La Bella Addormentata con Claudia D’AntonioRaymonda con Anna Chiara Amirante ed Alessandro Staiano ed il cameo Domani futuro di giovinezza, coreografato dallo steso Picone e con la regia del marito della diva,  Beppe Menegatti.

picone in prova al san carlo
Picone in prova al San Carlo

La seconda parte del gala ha un taglio più moderno, proprio come lo vuole il neo-direttore per un Teatro che punta a mettere in luce tanto il repertorio classico quanto quello contemporaneo. A programma ci sono le coreografie Loop di Edmondo TucciNarciso di Maria Grazia GarofoliBlack Stone di Gianluca SchiavoniQuiet noise di Michele MerolaLeichtes blut alles Walzer di Renato Zanella e Mercurial Manoeuvres del britannico Christopher Wheeldon.

Picone è soddisfatto ed afferma che a Napoli niente è difficile e tutto è possibile: “Svolgo un mestiere meraviglioso e certo non mi lascio abbattere da qualche ostacolo burocratico” dice il direttore.

Francesca Camponero

[Foto in alto: Giuseppe Picone e Marianna Suriano]

Il tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi